Il documento è stato pubblicato dalla British Medical Association e la Royal Pharmaceutical Society e il Royal College of Nursing la guida presenta l'elenco dei farmaci che l'infermiere previo percorso formativo può prescrivere.

 

Un rissunto è disponibile (LINK)

Prescrivere e somministrare dei farmaci da parte dell'infermiere in UK non vuole essere una sovrapposizione dell'attività medica, ma si inserisce in un contesto dove il paziente ha già una patologia nota e c'è una necessità di maggiore autonomia per favorire un assistenza tempestiva ed adeguata.

Ci sono numerosi prodotti che rientrano nella categoria dei farmaci ma che hanno un utilizzo "fisiologico" che possono essere utilizzati allo scopo di mantenere il benessere della persona.

In Uk il percorso è stato lungo e ha richiesto un percorso formativo che ha coinvolto medici, infermieri e farmacisti (LINK), un percorso che allo stato attuale non sembra fattibile in Italia dove è stato contestato pesantemente anche il see and treat.

In Italia c'è un paradosso che ogni giorno si ripete il pazeinte può in autonomia andare ad acquistare farmaci che conosce e che pensa gli siano utili, mentre l'infermiere non ha un minimo di autonomia nella prescrizione motivata dei farmaci.

LINK alla pagina con i documenti che presentano il lungo processo che ha portato all'infermiere prescrittore (LINK).

Una bella storia di sviluppo professionale che si può leggere in molte pagine pagine web 

http://bnf.org/bnf/index.htm

http://www.nmc-uk.org/Nurses-and-midwives/Regulation-in-practice/Medicines-management-and-prescribing/

http://anp.org.uk/

http://www.nurseprescribing.com/

 

I Colleghi inglesi hanno un formulario disponibile il Nurse Prescribers' Formulary 2013-2015 (LINK) ...che costa 18 sterline.

fShare
0
Pin It