2024 Concorso per 2 infermieri, Vicenza

Concorsi infermieri Veneto
Pin It

Il Centro Residenziale per anziani Villa Miari - Comune di Santorso ha indetto un Bando di concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 2 posti a tempo pieno ed indeterminato di "funzionario" (ex cat. D1) profilo personale infermieristico area dei funzionari e della elevata qualificazione del ccnl comparto funzioni locali. 

La scadenza per l'invio della domanda è il 4 luglio 2024.

L'estratto è stato pubblicato nel portale InPA.

Informazioni importanti

  • Area geografica: Nazionale
  • Valutazione: Per esami
  • Stato: APERTO
  • Data apertura candidature: 9 Giu 2024 11:00
  • Data chiusura invio candidature: 4 Lug 2024 12:00
  • Numero di posti: 2
  • Ente di riferimento: Comune di Santorso

Descrizione:

In attuazione di propria determinazione;

VISTI:

  • il Regolamento sull’ordinamento degli uffici e servizi vigente;
  • i vigenti contratti collettivi nazionali di lavoro;
  • il D. Lgs. n. 165/2001 e ss.mm.ii.;
  • il D .Lgs. n. 267/2000 e ss.mm.ii.;
  • il D.P.R. n. 487/1994 e ss.mm.ii.
  • Il piao per il triennio 2024/2026, approvato con Deliberazione della Giunta comunale del 29/01/2024;
  • il vigente CCNL Funzioni Locali Comparto Regioni ed Autonomie Locali 2019/2021 sottoscritto il 16.11.2022;

Dato atto che l’espletamento del concorso in oggetto è subordinato all’esito negativo delle procedure obbligatorie riferite alla ricollocazione di lavoratori collocati in disponibilità ai sensi dell’art. 2, comma 13,del D.L. n. 95/2012, convertito in Legge n. 135/2012 e degli artt. 34 e 34-bis del D.Lgs. n.165/2001;

Considerato che:

in attuazione a quanto previsto dall'art. 34 bis del D.Lgs. 165/2001 e ss. mm. e ii., si è provveduto a comunicare l'intenzione dell'Amministrazione di attivare delle procedure di reclutamento per n. 2 (due) posti di “funzionario” ex Categoria D1 profilo personale infermieristico a tempo pieno e indeterminato;

RENDE NOTO CHE

In esecuzione dei sopracitati provvedimenti, è indetto un concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 2 (due) posti di “funzionario” con profilo personale infermieristico ex Categoria D1 – area dei funzionari e della elevata qualificazione del Ccnl comparto funzioni locali.

Ai posti appena sopra indicati è assegnato il trattamento economico previsto dai CCNL di comparto vigente, nonché secondo il nuovo sistema di riclassificazione del personale decorrente dal 01/04/2023 (Tabella G del CCNL Funzioni Locali del 16/11/2022).

Tutti gli emolumenti dovuti sono soggetti alle trattenute erariali e previdenziali nella misura e con le modalità attualmente in vigore.

Le modalità di partecipazione e di svolgimento della selezione sono disciplinate dal presente bando e dal Regolamento sull’ordinamento degli uffici e servizi vigente del Comune di Santorso e, per quanto non espressamente previsto, dalle norme vigenti in materia di accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e di svolgimento delle relative procedure selettive.

La partecipazione al concorso rende implicita l’accettazione delle norme e delle condizioni stabilite dal presente bando e dai regolamenti dell'Istituzione comunale Villa Miari - Comune di Santorso.

Vengono garantite le pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, così come previsto dal D.Lgs. 11.4.2006, n. 198 e dall’art. 57 del D.Lgs. 30.3.2001, n. 165 ss.mm.ii.

Ai sensi dell’art. 1014, comma 4 e dell’art. 678, comma 9 del D.Lgs. 66/2010, con il presente concorso si determina una frazione di riserva di posto a favore dei volontari delle FF.AA. che verrà cumulata ad altre frazioni già originate o che si dovessero realizzare nei prossimi provvedimenti di assunzione.

DESCRIZIONE DEL PROFILO PROFESSIONALE

Il personale infermieristico esercita tutte le funzioni proprie della figura professionale ricoperta ai sensi del DM 739/1994:

  1. partecipa all'identificazione dei bisogni di salute della persona;
  2. identifica i bisogni di assistenza infermieristica della persona e formula i relativi obiettivi;
  3. pianifica, gestisce e valuta l'intervento assistenziale infermieristico;
  4. garantisce la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche;
  5. agisce sia individualmente sia in collaborazione con gli altri operatori sanitari e sociali;
  6. per l'espletamento delle funzioni si avvale, ove necessario, dell'opera del personale di supporto;

Agisce sia individualmente sia in collaborazione con le Educatrici Professionali, i Terapisti della Riabilitazione, i Logopedisti, i Medici e gli altri operatori socio assistenziali. Contribuisce alla formazione del personale di supporto e concorre direttamente all’aggiornamento relativo al proprio profilo professionale e alla ricerca. Assume il coordinamento in caso di assenza del Responsabile di reparto. Controlla le scadenze dei farmaci e dei presidi ospedalieri e ne cura la consegna e la registrazione.  Controlla la somministrazione, la giacenza e la registrazione degli stupefacenti.  Controlla la preparazione dei rifiuti speciali e ne gestisce la documentazione. Attua la dispensa dei pasti e controlla e verifica le fasi dell’alimentazione e dell’idratazione. Attua tutte le attività di supporto al personale socio assistenziale espressamente previste dai piani di lavoro.

Sono richieste, le seguenti competenze trasversali:

  • capacità di essere flessibili e di adoperarsi con impegno in attività plurime e ambiti diversi;
  • precisione, accuratezza e autocontrollo nello svolgimento delle mansioni;
  • predisposizione all’apprendimento anche informatico e all’innovazione;
  • buone capacità di relazione, in particolare con gli ospiti e attitudine alla comunicazione;
  • capacità di lavorare in gruppo, come fattore particolarmente importante.

La figura potrebbe essere adibita ad altre mansioni equivalenti nell'ambito della classificazione professionale.

Il trattamento economico annuo lordo per i posti messi a concorso previsto dalla normativa in vigore per il personale degli Enti Locali per l’“Area dei funzionari e dell'elevata qualificazione” (ex D1) profilo professionale di personale infermieristico, sono costituiti dai seguenti elementi retributivi di base:

  • trattamento tabellare annuo lordo – 12 mensilità;
  • indennità di comparto lorda annua;
  • indennità di vacanza contrattuale annua;
  • tredicesima mensilità;
  • altri benefici contrattuali, se dovuti a norma di legge.

Le voci stipendiali saranno incrementate con gli eventuali benefici derivanti dai CCNL sottoscritti e valevoli nel tempo in cui si dispiegherà il rapporto di lavoro. Il trattamento economico sarà regolarmente assoggettato alle ritenute fiscali, previdenziali ed assistenziali, nelle misure stabilite dalla legge.

Il soggetto assunto sarà iscritto ai competenti istituti ai fini previdenziali ed assistenziali, secondo gli obblighi di legge vigenti per i dipendenti degli Enti Locali.

POSSESSO DEI REQUISITI

Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso da parte dei partecipanti dei seguenti requisiti:

TITOLO DI STUDIO: Laurea in scienze infermieristiche o equipollenti. Per i neo-laureati è sufficiente una dichiarazione dell’Università, attestante il superamento dell’Esame di Stato.

I titoli di studio conseguiti in paese straniero devono essere riconosciuti validi per l’esercizio della professione infermieristica in Italia dal Ministero della Salute; Iscrizione all’albo professionale.

Il diploma universitario di infermiere deve essere conseguito ai sensi dell'art. 6 comma 3 del d.lgs. 502/1992

Avere ETA’ non inferiore a 18 anni e non avere superato l’età costituente il limite massimo previsto dalla normativa vigente per il collocamento a riposo d’ufficio.

CITTADINANZA ITALIANA salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti (sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di San Marino) o della cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea.

Possono partecipare anche i familiari dei cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; I cittadini stranieri devono possedere, ai fini dell'accesso ai posti della Pubblica Amministrazione, i seguenti ulteriori requisiti:

  • godere dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o provenienza (ad d eccezione dei titolari dello status di “rifugiato” o di “protezione sussidiaria”);
  • essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
  • avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

ASSENZA DI CONDANNE PENALI E PROCEDIMENTI PENALI IN CORSO che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione o che siano ritenute ostative, da parte di questa Amministrazione, all'instaurarsi del rapporto di impiego, in relazione alla gravità del reato e alla sua rilevanza rispetto al posto da ricoprire.

IDONEITÀ FISICA all’impiego, per quanto di propria conoscenza.

L’Amministrazione sottoporrà a visita medica il candidato da assumere per la verifica del possesso dell'idoneità fisica alle mansioni; in caso di esito impeditivo conseguente all’accertamento sanitario, il contratto individuale non verrà stipulato.

NON ESSERE STATO DESTITUITO, DISPENSATO, LICENZIATO O DICHIARATO DECADUTO DA UN PUBBLICO IMPIEGO: non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o licenziati per le medesime ragioni ovvero per motivi disciplinari, o dichiarati decaduti per aver conseguito l’impiego attraverso dichiarazioni mendaci o viziate da nullità insanabile o la produzione di documenti falsi.

GODIMENTO DEI DIRITTI CIVILI E POLITICI e, pertanto, non essere esclusi dall'elettorato politico attivo (i candidati non cittadini italiani, ad eccezione dei titolari dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria, devono godere dei diritti civili e politici nel Paese di cittadinanza).

  1. AVER ASSOLTO GLI OBBLIGHI DI LEVA MILITARE (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985).

Il candidato con disabilità, beneficiario delle disposizioni contenute nell'art. 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e che intende avvalersene, ha l'onere di formulare nella domanda: la dichiarazione del fatto di essere riconosciuto portatore di handicap ai sensi dell'art. 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e di avere diritto ai relativi benefici di legge; la specificazione dell'ausilio e/o di tempi aggiuntivi eventualmente necessario/i per lo svolgimento della preselezione e/o della prova pratica e/o della prova orale in relazione alla propria disabilità.

Tale richiesta deve essere accompagnata da certificazione medica specialista o del medico di base, attestante gli ausili e/o i tempi aggiuntivi necessari/o o quantomeno la patologia che consenta di quantificare gli ausili e/o i tempi aggiuntivi necessari/o all’avente diritto, in riferimento al tipo di handicap posseduto e al tipo di selezione o prova da sostenere.

Tutti i requisiti per ottenere l’ammissione alla selezione dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando per la presentazione della domanda di partecipazione nonché al momento dell’assunzione.

L’accertamento del reale possesso dei requisiti dichiarati dai candidati viene effettuato al momento dell’assunzione. Il candidato che non risulti in possesso dei requisiti prescritti viene cancellato dalla graduatoria. L’accertamento della mancanza di uno solo dei requisiti prescritti per l’ammissione alla selezione comporta comunque, in qualsiasi momento, la risoluzione del rapporto di lavoro.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere all’accertamento del reale possesso di tutti o alcuni dei requisiti richiesti dal bando prima che abbia luogo la selezione. In ogni caso l’Amministrazione può disporre, in ogni momento della procedura, con provvedimento motivato, l’esclusione dalla stessa per difetto dei requisiti prescritti.

Sono fatte salve le conseguenze sotto il profilo penale, civile e amministrativo delle dichiarazioni false o mendaci, ai sensi degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000

PRESENTAZIONE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

La domanda di partecipazione alla Selezione deve essere presentata unicamente per via telematica attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) entro e non oltre le ore 12:00 del 04/07/2024 compilando l’apposito modulo elettronico sulla piattaforma digitale (inpa.gov.it)

Per la modalità di trasmissione della domanda, si rinvia al sito: www.inpa.gov.it 

Non è ammessa alcuna domanda inviata al di fuori del portale del Reclutamento.

In caso di malfunzionamento del portale InPA sarà garantita la proroga del termine di scadenza per la presentazione della domanda corrispondente a quello della durata del malfunzionamento, il cui verificarsi verrà segnalato sia sul Portale che sul sito istituzionale dell’Ente, unitamente all’eventuale nuovo termine per la presentazione delle istanze.

I candidati hanno la possibilità di modificare o integrare la domanda fino alla data di scadenza prefissata sopra indicata; in tal caso, sarà presa in considerazione esclusivamente l’ultima domanda presentata in ordine di tempo.

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da mancata o inesatta indicazione o malfunzionamento dell’indirizzo di posta elettronica del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda (si raccomanda di utilizzare un indirizzo mail abilitato e di controllare anche la cartella di SPAM).

FASI DELLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE SUL PORTALE INPA:
  1. REGISTRAZIONE: All’atto della registrazione sul “portale InPA”, l’interessato compila il proprio curriculum vitae, completo di tutte le generalità anagrafiche ivi richieste, con valore di dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art.46 del DPR 445/2000, indicando un indirizzo PEC (posta elettronica certificata) e un indirizzo e-mail al quale intende ricevere ogni comunicazione personale relativa alla presente procedura concorsuale, unitamente ad un recapito telefonico. La registrazione al portale è gratuita e può avvenire esclusivamente mediante i sistemi di identificazione SPID, CIE e CNS di cui all’art.64, commi 2-quarter e 2-nonies del D.lgs. n.82/2005 ovvero mediante un’identità digitale basata su credenziali di livello almeno significativo nell’ambito di un regime di identificazione elettronica oggetto di notifica, ai sensi dell’art.9 del Regolamento UE n. 910/2014. L’iscrizione al portale comporta il consenso al trattamento dei dati personali.
  2. DOMANDA DI AMMISSIONE: Successivamente alla registrazione, l’interessato compila la propria domanda di ammissione compilando:
  1. il cognome, il nome, la data e il luogo di nascita e, se cittadini italiani nati all’estero, il comune italiano nei cui registri di stato civile è stato trascritto l’atto di nascita;
  2. il codice fiscale;
  3. il luogo e indirizzo di residenza, con l’esatta indicazione del numero di codice di avviamento postale, nonché il recapito telefonico e il recapito di posta elettronica personale, presso cui saranno effettuate le comunicazioni relative al concorso con l’impegno di far conoscere, tempestivamente, le eventuali variazioni dello stesso;
  4. il possesso dei requisiti precedenti;
  5. per quanto attiene il titolo di studio dovrà anche essere dichiarato l’Autorità/Istituto presso cui è stato conseguito, l’anno del conseguimento e la votazione;
  6. di avvalersi dei titoli di preferenza.
  1. ALLEGATI ULTERIORI: Il concorrente potrà inoltre allegare, nella sezione “Allegati”:
  • documenti comprovanti i requisiti che consentono ai cittadini non italiani e non comunitari di partecipare al presente concorso (permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o la titolarità dello status di rifugiato, ovvero dello status di protezione sussidiaria);
  • eventuali documenti comprovanti la situazione di portatore di handicap ai sensi della L.104/92 e l’eventuale situazione di disturbo di apprendimento (DSA) per consentire all’Amministrazione di predisporre per tempo i mezzi e gli strumenti atti a garantire una regolare partecipazione;
  • eventuale idonea certificazione di equipollenza rilasciata dalle competenti autorità.
  1. INVIO DELLA DOMANDA: Il candidato, infine, conferma ed invia la domanda. Il sistema attribuirà alla stessa un codice alfanumerico, che costituirà l’identificativo del candidato nelle fasi della procedura concorsuale.

Ai sensi delle vigenti disposizioni normative, la domanda di partecipazione al concorso ed il curriculum vitae, unitamente alle dichiarazioni in essi contenute, valgono a tutti gli effetti come dichiarazione sostitutiva di certificazione per gli stati, qualità personali e fatti di cui agli artt. 46 e 47 del DPR 28/12/2000 n. 445.

Fermo restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del DPR 445/200, qualora da controlli emerga la non veridicità della dichiarazione resa dal candidato, il medesimo decade dai benefici eventualmente conseguiti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

Le informazioni di carattere generale relative alla procedura concorsuale, l’elenco dei candidati ammessi e dei candidati esclusi, eventuali variazioni nel calendario delle prove, le istruzioni relative alle modalità di svolgimento delle prove e gli esiti delle stesse, saranno pubblicate sul sito istituzionale https://www.comune.santorso.vi.it/ alla Sezione Amministrazione trasparente / Sottosezione Bandi di concorso, all’Albo Pretorio on-line e nel sito INPA.

Tale forma di pubblicità ha valore di notifica a tutti gli effetti e conseguentemente non seguirà alcuna comunicazione individuale.

I candidati sono tenuti, per tutta la durata della presente procedura concorsuale, a consultare il sito di riferimento nella sezione "Amministrazione trasparente" - sottosezione "Bandi di concorso” per prendere visione delle informazioni ad essa relative.

Per l’espletamento della selezione di cui al presente bando sarà nominata, con successivo provvedimento, una Commissione esaminatrice.

La Commissione esaminatrice viene nominata sulla base dei criteri previsti dal DPR. 9/5/1994 n. 487.

Alla Commissione esaminatrice possono essere aggregati ai sensi del vigente regolamento per l’accesso all’impiego a tempo indeterminato, membri aggiuntivi per la valutazione delle conoscenze e competenze linguistiche, informatiche nonché delle competenze trasversali e attitudinali.

I candidati che non si presenteranno nei giorni stabiliti per le prove d’esame saranno considerati rinunciatari al concorso, anche se la mancata presentazione dovesse dipendere da causa di forza maggiore.

ESAME

La Commissione Esaminatrice si riserva di valutare se effettuare o meno la preselezione a proprio insindacabile giudizio.

La Commissione, nella prima riunione provvede a determinare le eventuali modalità della preselezione (tipologia della prova, come ad esempio test a risposta multipla o domande aperte, numero di quesiti, tempi attribuiti, eventuali penalità, ecc.).

La prova di preselezione verterà sulle materie previste al punto “PROGRAMMA D’ESAME”.

Supererà la prova di preselezione e sarà pertanto considerato idoneo il candidato che otterrà una votazione pari ad almeno 21/30.

Saranno ammessi a partecipare al concorso i candidati risultati idonei alla prova medesima nel numero massimo dei primi 30 classificati in ordine decrescente di merito, nonché tutti coloro che avranno conseguito il medesimo punteggio in graduatoria ex equo alla trentesima posizione.

Nella preselezione non si applicano le riserve previste dalla normativa vigente. La mancata presentazione alla prova di preselezione comporterà l’esclusione dal concorso.

CALENDARIO DELLE PROVE:

Le date delle prove saranno definite in data successiva alla pubblicazione del bando. Ai candidati sarà garantita la conoscenza delle date con almeno 10 giorni di preavviso. Le date saranno pubblicate sul sito del comune di Santorso.

Per essere ammessi alle prove d’esame i candidati dovranno essere muniti di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità, a pena di esclusione.

Le prove d’esame tenderanno ad accertare il possesso delle competenze richieste per le mansioni proprie della posizione da ricoprire.

Esse consisteranno, ai sensi dell’art. 7 del D.P.R. n. 487/1994, in una prova teorico-pratica e in una prova orale.

PROGRAMMA D'ESAME

Le prove d’esame consistono in una prova scritta a contenuto teorico/pratico ed in una prova orale.

Le prove d’esame accertano la preparazione del candidato sia sotto il profilo teorico che sotto quello operativo, in relazione ai posti da ricoprire.

Le prove saranno così articolate:

1) prova scritta/teorico-pratica: consisterà nella stesura di un elaborato, o breve stesura di argomentazioni, o questionario, vertente sui seguenti argomenti:

  • materie previste dall’ordinamento di studi del corso di laurea abilitante alla professione sanitaria di Infermiere (legislazione, responsabilità deontologica e codice deontologico, elementi di medicina, geriatria, gerontologia e psicologia della persona adulta e anziana);
  • metodi e strumenti per la gestione infermieristica delle diverse problematiche assistenziali;
  • nozioni sul rapporto di pubblico impiego;
  • elementi di diritto degli enti locali;
  • salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (d. Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.).
  • nozioni in materia di privacy.

2) prova orale: La prova orale consisterà in un colloquio interdisciplinare sulle materie indicate nella prova scritta e accerta la preparazione professionale del candidato. Esplora inoltre la sua capacità di lavorare in gruppo e la padronanza di modalità comunicative e relazionali adeguate agli interlocutori presenti in un centro di servizi per persone anziane non autosufficienti. Nel corso della prova orale verrà accertata inoltre la conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese. Sempre nel corso della prova orale saranno valutate le competenze psicologiche e trasversali (soft skill).

La mancata partecipazione, anche ad una sola delle suddette prove, è considerata rinuncia alla partecipazione al concorso.

I concorrenti, dovranno presentarsi all'esame con un documento di riconoscimento legalmente valido.

Per ciascuna prova la Commissione Esaminatrice ha a disposizione 30 punti su 30.

Saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato nella prova teorico-pratica una votazione di almeno 21/30.

La prova orale si intenderà superata se il candidato otterrà una votazione di almeno 21/30.

Il punteggio massimo complessivo di 60 punti è dato dal voto conseguito nella prova teorico-pratica e della votazione conseguita nella prova orale e viene così distribuito:

  • Prova teorica: max 30 punti
  • Prova orale: max 30 punti

L'inserimento nella graduatoria finale del concorso sarà riconosciuto ai candidati che abbiano superato, nei termini sopra descritti, ogni prova concorsuale.

L’inserimento nella graduatoria finale di merito non dà luogo a dichiarazione di idoneità.

In caso di due o più concorrenti collocati ex aequo si terrà conto, ai fini della posizione definitiva di ciascuno, delle preferenze di legge di cui all’art. 5 D.P.R. n. 487/94.

I candidati che intendano far valere i titoli di preferenza previsti dalle norme vigenti, in caso di parità di merito, ai fini della loro collocazione in graduatoria, dovranno autocertificare i suddetti titoli nella domanda di ammissione.

Non saranno ammesse integrazioni dopo la data di scadenza del bando.

Saranno presi in considerazione esclusivamente i titoli di preferenza posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande e dichiarati nelle stesse.

L’Ente si riserva di utilizzare la graduatoria anche per l’eventuale costituzione di rapporti di lavoro a tempo determinato, a tempo pieno o parziale, nel rispetto dei limiti di durata dei rapporti di lavoro a tempo determinato, fissata dall’art. 36 comma 2 del D.Lgs 30 marzo 2001, n. 165 e dall’art. 19 del D.Lgs 15 giugno 2015, n. 81.

L’instaurazione del rapporto di lavoro a tempo determinato non preclude alcun diritto sull’eventuale assunzione a tempo indeterminato.

La graduatoria di merito e gli atti del procedimento concorsuale, approvati con determinazione dirigenziale, saranno pubblicati all’Albo pretorio informatico dell’Ente per 15 giorni.

Tale pubblicazione vale quale comunicazione dell’esito del procedimento agli interessati. Dalla data di pubblicazione di detto avviso decorrerà il termine per eventuali impugnative da effettuarsi, entro 60 giorni, al Tribunale Amministrativo del Veneto ed entro 120 giorni al Capo dello Stato.

La graduatoria sarà inoltre inserita sul sito https://www.comune.santorso.vi.it/

La validità della graduatoria formata ad esito del presente concorso è determinata dalla legge ed attualmente è di due anni.

La graduatoria di merito potrà essere oggetto di utilizzo anche da parte di altri Enti Pubblici secondo quanto stabilito dalle disposizioni legislative in quel momento in vigore: per questo motivo il candidato, contestualmente alla presentazione della domanda di partecipazione al concorso, dà il proprio consenso al trattamento dei dati personali.

Le categorie di candidati che hanno preferenza a parità di merito sono, nell’ordine, quelle riportate nell’art. 5 commi 4 del DPR n. 487/1994 e s.m.i.:

  1. gli insigniti di medaglia al valor militare e al valor civile, qualora cessati dal servizio;
  2. i mutilati e gli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
  3. gli orfani dei caduti e i figli dei mutilati, degli invalidi e degli inabili permanenti al lavoro per ragioni di servizio nel settore pubblico e privato, ivi inclusi i figli degli esercenti le professioni sanitarie, degli esercenti la professione di assistente sociale e degli operatori socio-sanitari deceduti in seguito all'infezione da SarsCov-2 contratta nell'esercizio della propria attività;
  4. coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno, nell'amministrazione che ha indetto il concorso, laddove non fruiscano di altro titolo di preferenza in ragione del servizio prestato;
  5. maggior numero di figli a carico;
  6. gli invalidi e i mutilati civili che non rientrano nella fattispecie di cui alla lettera b);
  7. militari volontari delle Forze armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma;
  8. gli atleti che hanno intrattenuto rapporti di lavoro sportivo con i gruppi sportivi militari e dei corpi civili dello Stato;
  9. avere svolto, con esito positivo, l'ulteriore periodo di perfezionamento presso l'ufficio per il processo ai sensi dell'articolo 50, comma 1-quater, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114;
  10. avere completato, con esito positivo, il tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari ai sensi dell'articolo 37, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, pur non facendo parte dell'ufficio per il processo, ai sensi dell'articolo 50, comma 1-quinques, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114;
  11. avere svolto, con esito positivo, lo stage presso gli uffici giudiziari ai sensi dell'articolo 73, comma 14, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98;
  12. essere titolare o avere svolto incarichi di collaborazione conferiti da ANPAL Servizi S.p.A., in attuazione di quanto disposto dall'articolo 12, comma 3, del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26;
  13. appartenenza al genere meno rappresentato nell'amministrazione che bandisce la procedura in relazione alla qualifica per la quale il candidato concorre, secondo quanto previsto dall'articolo 6;
  14. minore età anagrafica.

L’assunzione in servizio a tempo indeterminato è, comunque, subordinata alle disposizioni finanziarie e sul personale vigenti per gli Enti Locali, nonché ai posti conferibili al momento della nomina stessa.

Prima della stipulazione del contratto di lavoro individuale i concorrenti utilmente collocati in graduatoria dovranno presentare la seguente documentazione:

  1. Dichiarazione, ai sensi dell’articolo 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, a mezzo della quale attesti di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in alcuna delle situazioni di incompatibilità previsti dall’articolo 53 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 (in caso contrario dovrà essere espressamente presentata la dichiarazione di opzione per la nuova amministrazione);
  2. Fotocopia del titolo di studio posseduto, riportante la dicitura: “Il sottoscritto dichiara che la presente copia è conforme all’originale in mio possesso, data e firma”.

L’Amministrazione sottoporrà a visita medica i vincitori del concorso prima dell’immissione in servizio per valutare l’idoneità alle mansioni per il posto messo a concorso. In caso di esito negativo, il vincitore sarà escluso dalla graduatoria.

Il candidato che non risulterà in possesso dei requisiti prescritti verrà cancellato dalla graduatoria.

Il candidato dichiarato vincitore sarà invitato ad assumere servizio in prova sotto riserva di accertamento del possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione.

Il periodo di prova ha la durata stabilita dal vigente C.C.N.L. e il vincitore dovrà stipulare con l’Amministrazione l’apposito contratto individuale di lavoro.

Il periodo di prova per il dipendente confermato in ruolo è considerato a tutti gli effetti come servizio di ruolo.

L’avente diritto all'assunzione che non sottoscriverà il contratto individuale e non prenderà servizio, senza giustificato motivo, nei termini che verranno stabiliti dall’Amministrazione, sarà considerato rinunciatario all’assunzione e perderà ogni diritto alla nomina.

Non potrà essere stipulato il contratto di lavoro individuale in mancanza del possesso dei requisiti prescritti dal bando.

La mancata accettazione dell’assunzione a tempo indeterminato comporta la perdita di ogni eventuale futuro diritto alla nomina.

L’Amministrazione intende applicare scrupolosamente la disposizione di cui all’art. 35, comma 5 bis del D.Lgs. 165/2001, secondo la quale “i vincitori dei concorsi devono permanere nella sede di prima destinazione per un periodo non inferiore a cinque anni”.

Le informazioni di carattere generale relative alla procedura concorsuale, l’elenco dei candidati ammessi e dei candidati esclusi, eventuali variazioni nel calendario delle prove, le istruzioni relative alle modalità di svolgimento delle prove e gli esiti delle stesse, saranno pubblicate sul sito istituzionale https://www.comune.santorso.vi.it/, nella sezione "Amministrazione trasparente" - Sezione "Bandi di concorso" e all’Albo Pretorio on-line.

Tale forma di pubblicità ha valore di notifica a tutti gli effetti effetti e conseguentemente non seguirà alcuna comunicazione individuale.

I candidati sono tenuti, per tutta la durata della presente procedura concorsuale, a consultare il sito di riferimento nella sezione "Amministrazione trasparente" - sottosezione "Bandi di concorso” per prendere visione delle informazioni ad essa relative.

Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 come adeguato alla sopravvenuta normativa europea di cui al Regolamento UE 679/2016 con D.lgs. 10.08.2018, n. 101, tutti i dati personali forniti dai concorrenti in sede di partecipazione al concorso o, comunque, acquisiti a tal fine dall'Istituzione comunale Villa Miari - Comune di Santorso, saranno finalizzati unicamente all'espletamento delle attività concorsuali, con l'utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità, anche in caso di eventuale comunicazione a terzi.

Il conferimento di tali dati è necessario per valutare i requisiti di partecipazione e il possesso di titoli e la loro mancata indicazione può precludere tale valutazione.

Ai candidati è riconosciuto il diritto di accesso ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l'aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi rivolgendo le richieste al Servizio Personale dell'Istituzione comunale Villa Miari - Comune di Santorso (Piazza Moro x -36014 Comune di Santorso VI).

Con la presentazione della domanda di partecipazione il concorrente dichiara di aver ricevuto la presente informativa autorizzando nel contempo l'Istituzione comunale Villa Miari - Comune di Santorso al trattamento dei dati personali.

Per quanto non espressamente previsto nel presente bando valgono le disposizioni di legge vigenti in materia.

Per quanto altro non espresso nel presente avviso, si intendono qui riportate ed accettate dai concorrenti tutti le disposizioni regolamentari emanate dal Comune di Istituzione comunale Villa Miari - Comune di Santorso.

L’Ente si riserva la facoltà insindacabile di prorogare, modificare o revocare il concorso di cui al presente bando, qualora se ne rilevasse la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.

La responsabile del procedimento relativo al concorso in oggetto, ai sensi dell’art. 5 della legge 7 agosto 1990 n. 241, è la direttrice d.ssa Antonella Dalle Ore

Per informazioni: tel. 0445-649522 Ufficio Personale del Comune di Santorso – Istituzione Comunale “Villa Miari”.

Il presente bando è pubblicato all’Albo Pretorio on-line del Comune e sul sito internet dell’ente all’indirizzo: https://www.comune.santorso.vi.it.; su inpa.gov.it.

Risorse utili: