Di solito il bando viene pubblicato sul sito il giorno stesso o dopo pochi giorni se esce la comunicazione sulla GU di venerdì.

Visto che non è ancora uscito sul sito web vi riporto quello uscito sul BUR UMBRIA che spiega le modalità per preparare la domanda e con allegato lo schema per la domanda di ammissione al concorso.

AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 TERNI
Concorso finalizzato alla stabilizzazione del personale precario ex D.P.C.M. 6 marzo 2015 per n. 17 posti di collaboratore professionale sanitario - infermiere - cat. D, rivolto ai candidati dell’uno o dell’altro sesso.
Con deliberazione del direttore generale n. 491 del 6 agosto 2016 si è stabilito di indire concorso per titoli ed esami, finalizzato alla stabilizzazione del personale precario (D.P.C.M. 6 marzo 2015) per la copertura a tempo indeterminato di:
— n. 17 posti di collaboratore professionale sanitario - infermiere - cat. D, rivolto ai candidati dell’uno o dell’altro sesso.
Le disposizioni per l’ammissione al concorso e le modalità di espletamento del medesimo sono quelle di cui al regolamento recante la disciplina concorsuale per il personale non dirigenziale del S.S.N. emanato con D.P.R. 27 marzo 2001, n. 220 e del D.P.C.M. 6 marzo 2015.

1) REQUISITI GENERALI E SPECIFICI DI AMMISSIONE.
Possono partecipare a tale concorso coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione europea; per i cittadini di Paesi terzi è richiesto, ai fini dell’ammissione al concorso, il possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o il possesso dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria e la relativa documentazione probatoria deve essere prodotta all’atto di presentazione della domanda, pena l’esclusione;
b) idoneità fisica all’impiego;
c) diploma universitario di infermiere, conseguito ai sensi dell’articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni, ovvero i diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento, riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al diploma universitario ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici uffici (art. 30 del D.P.R. 27 marzo 2001).
d) anzianità di servizio di almeno 3 anni alla data del 30 ottobre 2013 maturata nel quinquennio 30 ottobre 2008 - 30 ottobre 2013, con rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato, anche non continuativo, alle dipendenze degli Enti del Servizio Sanitario regionale della regione Umbria, nel profilo di collaboratore professionale sanitario - infermiere - cat. D.
L’anzianità di servizio a tempo determinato maturata in regime di part-time sarà valutata per intero.
Non possono accedere all’impiego coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.


2) DOMANDA DI AMMISSIONE.
La domanda di partecipazione al concorso, redatta in carta semplice, datata e firmata (senza necessità di autentica della firma) deve essere inoltrata al direttore della Direzione Amministrazione del personale - Azienda U.S.L. Umbria 2 - piazza Dante Perilli, n. 1 - 06049 Spoleto - dovrà avvenire a mezzo del Servizio postale o essere consegnata direttamente all’Ufficio protocollo del Servizio Amministrazione del personale - piazza Dante Perilli, n. 1 - Spoleto entro le ore 14,00 del 30° giorno successivo alla data di pubblicazione dell’estratto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
Per i titolari di posta elettronica certificata, che volessero trasmettere la domanda e la documentazione da allegare alla stessa con questa modalità, l’indirizzo è il seguente: personale@pec.uslumbria2.it . La validità dell’invio mediante P.E.C. è subordinata all’utilizzo da parte dei candidati di casella di posta elettronica certificata personale.
La domanda - debitamente sottoscritta e gli allegati in formato PDF, devono essere inoltrati inserendo il tutto in un unico file.
Non sarà ritenuto valido, con conseguente esclusione dei candidati dalla procedura, l’invio di posta elettronica semplice/ordinaria, anche se effettuata all’indirizzo di posta certificata sopra indicato, o l’invio tramite PEC intestate ad altre persone fisiche o giuridiche.
Si precisa inoltre che, ai fini della presentazione a mano delle domande, l’orario di accesso all’Ufficio Protocollo - Spoleto - è tutti i giorni, escluso il sabato ed i festivi, delle ore 9,00 alle ore 12,00.
Qualora la scadenza del termine coincida con una giornata festiva ovvero con la giornata del sabato, il termine stesso sarà prorogato alla giornata feriale successiva.
La domanda si considerà prodotta in tempo utile qualora spedita - entro il termine stabilito - a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno.
All’uopo farà fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio. La eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.
Si rende noto che le domande inviate prima della pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e quelle inviate dopo la data di scadenza non saranno ritenute valide.

 


L’Azienda U.S.L. declina ogni responsabilità per eventuale smarrimento della domanda o dei documenti spediti a mezzo del Servizio postale con modalità ordinaria, nonché per il caso di dispersione dipendente dalla inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa di questa Amministrazione.
Ai sensi dell’art. 24 del decreto legislativo 196/2003 e s.m.i. i dati forniti dai candidati saranno raccolti per le finalità di gestione del concorso e saranno trattati anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
Nella domanda il candidato deve dichiarare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, consapevole della responsabilità e delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del medesimo decreto, per false attestazioni e dichiarazioni mendaci, quanto di seguito indicato:
1) il cognome ed il nome;
2) la data, il luogo di nascita e la residenza;
3) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
4) il Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
5) le eventuali condanne penali riportate, ovvero di non aver riportato condanne penali;
6) il possesso del diploma universitario di infermiere, con l’indicazione della data di conseguimento, della sede e denominazione della struttura presso la quale il titolo stesso è stato conseguito;
7) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
8) i servizi prestati come dipendente presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego, con evidenziazione dei servizi prestati che danno diritto alla partecipazione al percorso di stabilizzazione ex D.P.C.M. 6 marzo 2015;
9) il possesso di eventuali titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze, a parità di valutazione, come previsti dall’art. 5 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni;
10) il numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto di essere coniugato o meno;
11) il domicilio presso il quale deve essere fatta, ad ogni effetto, ogni necessaria comunicazione ed il recapito telefonico;
in caso di mancata indicazione, le comunicazioni saranno inviate all’indirizzo di residenza dichiarato nella domanda;
12) la conformità delle fotocopie dei titoli e/o pubblicazioni, allegate alla domanda, agli originali in suo possesso (la presente dichiarazione deve essere resa qualora siano allegate alla domanda copie non autenticate di pubblicazioni o altri titoli).
La omessa dichiarazione del possesso anche di uno solo dei requisiti prescritti per l’ammissione al concorso determina l’esclusione dal concorso stesso.
I beneficiari della legge 5 febbraio 1992, n. 104, devono specificare nella domanda di ammissione, qualora lo ritengano indispensabile, l’ausilio eventualmente necessario per l’espletamento delle prove di esame in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi.


3) REGISTRAZIONE ON-LINE.
Entro i termini di scadenza del bando, il candidato dovrà obbligatoriamente registrarsi ON-LINE.
Nel sito aziendale www.uslumbria2.it alla sezione concorsi, alla pagina riguardante la presente selezione, il candidato troverà i collegamenti per scaricare il bando e compilare il modulo elettronico per effettuare la registrazione ON-LINE.
Al termine della registrazione verrà prodotto l’attestato da allegare alla domanda di partecipazione unitamente alla documentazione indicata al punto 4).


4) DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA.
Alla domanda, redatta secondo lo schema allegato e ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 i concorrenti devono allegare:
a) fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
b) curriculum formativo e professionale in carta semplice, datato, firmato, redatto ai sensi degli artt. 45 e 46 del D.P.R. n. 445/2000;
c) attestato prodotto dalla registrazione ON-LINE effettuata secondo le modalità di cui al precedente punto 3);
d) copia delle pubblicazioni che si intendono sottoporre alla valutazione della commissione;
e) un elenco in carta semplice dei documenti e dei titoli prodotti, datato e firmato.
Nessun altro documento dovrà essere allegato.
I certificati e gli atti di notorietà devono essere sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto notorio di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000.
LE DICHIARAZIONI RESE DAL CANDIDATO NELLA DOMANDA E NEL CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE HANNO VALORE DI DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE, AI SENSI DEL D.P.R. N. 445/2000 E PERTANTO DOVRANNO ESSERE RIPORTATE UNA SOLA VOLTA O ALL’INTERNO DELLA DOMANDA O ALL’INTERNO DEL CURRICULUM.
Le dichiarazioni sostitutive devono contenere tutti gli elementi e le informazioni previsti dalla certificazione che sostituiscono. Non saranno oggetto di valutazione da parte della commissione esaminatrice le dichiarazioni sostitutive rese in modo non corretto od incomplete.

In particolare, le dichiarazioni sostitutive rese per attestare i servizi prestati devono contenere, pena la non valutazione, l’esatta denominazione del datore di lavoro (azienda sanitaria, agenzia interinale, società cooperativa, struttura sanitaria privata convenzionata/non convenzionata), la qualifica o il profilo professionale, il tipo di rapporto di lavoro (a tempo determinato/indeterminato, a tempo pieno/parziale, con indicazione dell’impegno orario settimanale), la natura del rapporto (dipendente o autonomo), le date di inizio e fine del servizio e le eventuali interruzioni (indicando con precisione giorno, mese ed anno). Relativamente ai corsi di aggiornamento è necessario indicare l’ente che ha organizzato il corso, l’oggetto e la data di svolgimento dello stesso, l’eventuale superamento di esame finale. Le pubblicazioni devono essere edite a stampa e devono essere comunque presentate, in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero in copia non autenticata, purché nella domanda sia resa la dichiarazione sostitutiva di conformità all’originale (già contenuta nel facsimile allegato).
Si porta a conoscenza dei concorrenti interessati che ai sensi dell’art. 20, comma 2, del D.P.R. n. 220/2001 i periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, prestati presso le Forze Armate, ai sensi degli artt. 2050 e 2051 del D.Lgs. n. 66/2010, sono valutati con i corrispondenti punteggi previsti per i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni, ove durante il servizio il candidato abbia svolto mansioni riconducibili al profilo di cui al presente concorso pubblico, ovvero con il minor punteggio previsto dal D.P.R. n. 220/2001 per profilo o mansioni diverse, ridotto del 50%.


5) PROVE D’ESAME.
Le prove d’esame, ai sensi dell’art. 43 del D.P.R. n. 220/2001, sono le seguenti:
— PROVA SCRITTA: consistente nello svolgimento di un tema su argomenti attinenti il profilo professionale a concorso o soluzione di quesiti a risposta sintetica con riferimento alle attività relative al profilo.
— PROVA PRATICA: consistente nella esecuzione di tecniche specifiche o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta. La stessa prova pratica potrà essere espletata mediante descrizione dell’esecuzione o predisposizioni citate.
— PROVA ORALE: vertente sugli argomenti della prova scritta, nonché su elementi di informatica e sulla verifica della conoscenza, almeno iniziale, di una lingua straniera a scelta tra inglese e francese.
Qualora dovesse pervenire un numero di domande elevato, l’Azienda potrà disporre che le prove d’esame siano precedute da forme di preselezione, gestite anche da aziende specializzate in selezione del personale, come previsto dall’art. 3, comma 4, del D.P.R. n. 220/2001.
La convocazione all’eventuale prova preselettiva e le sue modalità verrà comunicata mediante pubblicazione di apposito avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - IV serie speciale “Concorsi ed esami” e nel sito web www.uslumbria2.it  alla voce “concorsi”, alla pagina riguardante la presente selezione non meno di venti giorni prima della data fissata per la prova.
I candidati che non si presenteranno a sostenere l’eventuale prova preselettiva nei giorni, nelle ore e nelle sedi stabilite, saranno considerati rinunciatari al concorso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà dei medesimi.
Il superamento dell’eventuale prova preselettiva è condizione d’accesso alle prove d’esame.

6) PUNTEGGIO TITOLI E PROVE D’ESAME.
Ai sensi dell’art. 8, comma 4, del D.P.R. n. 220/2001, per la valutazione dei titoli e delle prove d’esame la commissione
esaminatrice dispone complessivamente di 100 punti così ripartiti:
a) 30 punti per i titoli;
b) 70 punti per le prove di esame.
I punti per la valutazione delle prove di esame sono così ripartiti:
a) 30 punti per la prova scritta;
b) 20 punti per la prova pratica;
c) 20 punti per la prova orale.

I punti per la valutazione dei titoli sono suddivisi fra le seguenti categorie e così ripartiti:
a) Titoli di carriera punti 10
b) Titoli accademici e di studio; ” 5
c) Pubblicazioni ed i titoli scientifici ” 5
d) Curriculum formativo e professionale ” 10.

Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.
Il superamento della prova pratica e della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.
La commissione, al termine delle prove di esame, formula la graduatoria di merito dei candidati. È escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito in ciascuna delle prove di esame, la prevista valutazione di sufficienza.


7) COMMISSIONE ESAMINATRICE.
La commissione esaminatrice sarà nominata con atto del direttore generale, nella composizione di cui all’art. 44 del D.P.R. n. 220/2001.


8) CONVOCAZIONE DEI CANDIDATI PER LE PROVE D’ESAME.
L’elenco dei candidati ammessi al concorso pubblico verrà pubblicato sul sito web www.uslumbria2.it  alla voce - concorsi, alla pagina riguardante la presente selezione.

I candidati ammessi verranno convocati per sostenere la prova scritta mediante pubblicazione del calendario d’esame nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - IV serie speciale “Concorsi ed esami” e nel sito web di cui sopra alla medesima voce, non meno di quindici giorni prima della data fissata per la prova, ovvero, in caso di numero esiguo di candidati, sarà comunicato agli stessi con raccomandata con avviso di ricevimento.
Il calendario della prova pratica e orale verrà reso noto ai candidati ammessi a sostenerla con analoghe modalità, almeno venti giorni prima della data fissata per l’espletamento della prova.
I candidati dovranno presentarsi per sostenere le prove d’esame muniti di documento d’identità valido a norma di legge.
I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove d’esame nei giorni, nelle ore e nelle sedi stabilite, saranno considerati rinunciatari, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà dei medesimi.
Ai fini organizzativi non sarà possibile alcun cambiamento riferito ai giorni, ora e sede di esame rispetto a quello fissato nel calendario delle prove.


9) GRADUATORIA.
La commissione esaminatrice, al termine delle prove d’esame, formulerà la graduatoria di merito dei candidati.
Sarà escluso dalla graduatoria il candidato che non avrà conseguito, in ciascuna delle prove d’esame, la prevista valutazione di sufficienza.
La graduatoria di merito dei candidati è formata secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con l’osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dall’art. 5 del D.P.R. n. 487/1994 e successive modificazioni ed integrazioni.
La graduatoria sarà trasmessa dalla commissione agli uffici amministrativi dell’A.S.L. per i provvedimenti di competenza.
Saranno dichiarati vincitori, nei limiti dei posti messi a concorso, i candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito, tenuto conto di quanto disposto da altre disposizioni di legge in vigore che prevedono riserve di posti in favore di particolari categorie di cittadini.
La graduatoria di merito sarà approvata con provvedimento del direttore generale e sarà immediatamente efficace.
La graduatoria del concorso sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria.
La graduatoria derivante dalla procedura concorsuale oggetto del presente bando sarà utilizzata esclusivamente nei limiti dei posti messi a concorso.
10) ADEMPIMENTI DEI VINCITORI.
I candidati dichiarati vincitori dovranno prendere servizio, previa stipula del contratto individuale di lavoro, nel termine di 30 giorni dalla data di comunicazione, salvo giustificati motivi.
Nello stesso termine dovranno dichiarare, sotto la propria responsabilità, di non avere altri rapporti d’impiego pubblico o privato e di non trovarsi in alcuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’art. 53 del D.Lgs. n. 165/2001, dalla legge n. 662/1996 e dall’art. 72 della legge n. 448/1998.


11) TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI.
Ai sensi di quanto disposto dall’art. 13, comma 1, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Azienda U.S.L. Umbria 2, Ufficio concorsi per le finalità di gestione del concorso e saranno trattati anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento dei dati è obbligatorio per le finalità di cui sopra.
L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 del citato decreto, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui il diritto di far rettificare, aggiornare, completare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dell’Azienda U.S.L. Umbria 2, titolare del trattamento.


12) DISPOSIZIONI VARIE.
Per quanto non previsto dal presente bando, valgono le disposizioni vigenti in materia.
L’Azienda si riserva la facoltà, per motivi legittimi, di prorogare, sospendere, modificare o revocare il bando di concorso.
Per informazioni inerenti l’ammissione al concorso, il calendario delle prove d’esame e l’esito delle stesse, consultare il sito web www.uslumbria2.it  alla voce “concorsi”, alla pagina riguardante la presente selezione, ove saranno rese disponibili appena possibile.
Per eventuali ulteriori informazioni rivolgersi alla Azienda U.S.L. Umbria 2 - Ufficio concorsi - piazza Dante Perilli, n. 1 - Spoleto - Tel. 0743/210344, dalle ore 12,00 alle ore 14,00 tutti i giorni escluso il sabato.
Il direttore generale
IMOLO FIASCHINI

Iscriviti alla Newsletter Concorsi e Avvisi

Se desideri essere aggiornato, iscriviti adesso.
Privacy e Termini di Utilizzo
Grazie