In questa sezione sono raggruppati tutti i commenti agli articoli del sito.

Whatsapp e le chat di lavoro: che valore legale hanno?

  • Marzia
  • Autore della discussione
  • Offline
Di più
2 Anni 3 Mesi fa #38 da Marzia
chiedendogli di cambiare turno il giorno seguente, dalla mattina al pomeriggio....

smartphone 1894723 640L’idea di mettere nero su bianco fatti, dubbi, domande e alcune certezze riguardo le chat di lavoro e il loro utilizzo è sorta da alcuni avvenimenti letti e dalla mia realtà quotidiana.

Partiamo da questo fatto avvenuto non tanto di recente, riportato da più riviste infermieristiche ma credo purtroppo piuttosto attuale.

Leggi tutto...

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Roberta
Di più
1 Anno 4 Settimane fa #39 da Roberta
La Coordinatrice ha fatto un gruppo WhatsApp, dove non si può rispondere, in cui scrive moltissimo. Sono uscita dalla chat perché disturbava molto la mia vita a ogni ora e nei giorni liberi. Ora però nn ricevo nemmeno le comunicazioni importanti. Comunicazioni che prima venivano fatte su mail aziendale e ora su questo gruppo WhatsApp. La Coordinatrice ha ragione? Sono obbligata a stare nella chat WhatsApp? Grazie per una risposta.

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 4 Settimane fa #40 da Franco Ognibene
Risposta da Franco Ognibene al topic Whatsapp e le chat di lavoro: che valore legale hanno?
Ciao, Roberta
ti ringrazio per aver posto la domanda, perchè l'uso dei gruppi whatsapp sta prendendo sempre più piede.
Ora se il gruppo è per fini ricreativi o di discussione siamo tutti alla pari, ma se c'è il coordinatore c'è un ruolo diverso.
Il coordinatore ha potere decisionale su alcuni aspetti del lavoro, il lavoro ci occupa dal 30 al 50% della giornata.
Ora se il coordinatore è nel gruppo ed è incapace di capire il suo ruolo nel gruppo, ad ogni cosa che gli viene in mente scrive.
Se il coordinatore scrive sempre, ti riporta ad essere sempre in servizio anche se sei a casa tua.
Questo non è giusto.

Io credo che le opzioni siano due o tre:
-la prima e più semplice, uscire dal gruppo e bloccare il numero del coordinatore. Ricordandogli che se vuole contattarti usi il telefono del lavoro.
- la seconda è di chiedere (di persona o con i sindacati) alla direzione una posizione ufficiale, se il coordinatore può imporre l'uso di uno strumento che non è controllato dall'azienda (ricorda che la mail aziendale ha una normativa specifica ed è sotto la responsabilità dell'azienda stessa e il suo centro informatico). Quindi se vengono condivise informazioni riservate con terzi, perché whatsapp è un estraneo, chi ne risponde?

Provo a cercare su internet, penso che il tempo al di fuori del lavoro deve servire per riposarsi e fare altro.

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 4 Settimane fa - 1 Anno 4 Settimane fa #41 da Franco Ognibene
Risposta da Franco Ognibene al topic Whatsapp e le chat di lavoro: che valore legale hanno?
Ho appena sentito il mio dirigente sindacale.
E mi dice che hai fatto bene ad uscire.
Il gruppo non è uno strumento ufficiale di comunicazione aziendale.
Gli strumenti legali, sono la mail e il telefono di reparto.
Però entrare nel gruppo vuol dire accettare quanto viene scritto e il non rispondere fa si che chi ha scritto vede che hai letto/aperto il messaggio e quindi implicitamente acconsenti.

Se la coordinatrice insiste che sei obbligata, digli che non sei convinta se può scrivere una mail in direzione per un parere ufficiale.
Ultima Modifica 1 Anno 4 Settimane fa da Franco Ognibene.

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.476 secondi