Spesso una critica che viene fatta al PICC è che il lungo percorso di risalita verso la vena cava superiore sia origine di attrito e quindi di irritazione della vena con una conseguente attivazione di processi che portano a tromboflebite.

Un video del canale youtube Arrow Vascular Access fa una ricostruzione degli effetti di una punta tagliata a mano verso una punta atraumatica già presente nel catetere venoso centrale.

 Il video mostra un momento della risalita di un PICC, prima un PICC con punta tagliata e poi un PICC con una punta che è costruita dal produttore e non alterata.

Il taglio del PICC viene effettuato per dargli una misura adeguata per arrivare nel punto di massima larghezza dei vasi venosi in prossimità dell'atrio destro.

La determinazione della lunghezza del PICC viene effettuata sul paziente e poi lo si taglia a misura, ci sono PICC che per decisione del produttore hanno la necessità di essere tagliati in punta, mentre altri produttori realizzano PICC che hanno la punta atraumatica e dopo la stima della misura vengono tagliati dall'estremità opposta.

 

Il video (LINK) è una ricostruzione digitale.

 

 

Un dettaglio ha attirato il mio interesse e l'ho ripreso con uno screenshot dal video.

La foto sotto mostra la sezione della punta che era presente nel video.

punta CVC PICC

 

Un dubbio, ma la foto della punta in questione potrebbe essere stata creata ad arte?

Perchè no, si crea un ipotesi che potrebbe essere solo di fantasia e se c'è una battaglia commerciale in corso potrebbe essere comprensibile.

Ma se non fosse così?

Tutte le ASL italiane hanno laboratori in grado di rifare queste foto e in un giorno potrebbero sciogliere ogni dubbio e poi ogni centro che impianta PICC dovrebbe avere il polso di quanti ne mette e di perchè vengono rimossi così da confrontarsi con altri dati e capire se le complicanze hanno un andamento "naturale".

 

Sarebbe interessante anche un parere legale.

Nel senso che, dato un PICC che viene introdotto nel paziente se la parte introdotta è realizzata dal produttore è chiaro che ne risponde lui per ogni qualsiasi ricorso, ma se la punta è tagliata da un medico o da un infermiere chi ne risponde in caso di contenzioso, sicuramente in primis l'azienda sanitaria ma all'operatore sanitario che materialmente taglia il PICC/CVC potranno essere imputate delle responsabilità?

 

Pin It