master online infermieri

Assistenza infermieristica, tecnologie

Tecnologie infermieristiche, le tecniche più comuni e le procedure come l'iniezione intramuscolare, il cateterismo vescicale, le medicazioni la terapia infusionale e tante altre.

 

picc portIl simposio Vygon è stato uno dei pochi che ho seguito, purtroppo erano in contemporanea e non si potevano seguire tutti, ma ho scelto bene. Ho visto tre relatori che si sono susseguiti portandoci a contatto prima con gli aspetti generali, poi lo specifico dell'impianto e quindi la presentazione di una tipologia di PICC associato al Port.

Tre relazioni che con piacere Vygon ci ha consentito di lasciarvi scaricare.

nedleless piccolaLa linea guida più aggiornata sulla gestione degli accessi vascolari è stata pubblicata nel gennaio 2016 dal Journal of Infusion Nursing, questa linea guida ha una serie di raccomandazioni sui connettori senza ago, che spesso non traduciamo e chiamiamo needlefree connectors o tappini a pressione, senza ago o in altri modi.

(Le raccomandazioni sono state tradotte dal GAVECELT ma nella straduzione hanno tradotto standard con norma e non è la stessa cosa quindi rimetto standard che si capisce benissimo).

colla obiettivoIl titolo è un poco fantasioso ma la colla in cianoacrilato, colla isoacrilica, oppure più semplicemente "la colla" è un prodotto concreto che se a rigor di logica ha delle potenzialità, nell'utilizzo reale che riescono a manifestarsi al 100%.

Tante volte abbiamo avuto in mano prodotti che avevano una base teorica, ma che poi dal lato pratico qualcosa non andava, con la colla, l'efficacia e la semplicita di utilizzo, ne fanno un prodotto dagli ottimi risultati che a ancora ampi margini di utilizzo e diffusione nella pratica infermieristica.

spilla picc dayLe novità proposte oggi al X PICC day, Roma 2016, partono subito con la presa di distanza dai comportamenti improvvisati per evidenziare la necessità di un impianto d gestione dei CVC da operatori addestrati. Lo sanno bene gli oltre 1000 partecipanti, compreso il sottoscritto, che oggi si sono trovati di fronte al più grande evento monotematico dedicato ad un presidio con un pubblico multiprofessionale, infermieri e medici insieme a fare il punto della situazione.

Fra le  tante discussioni, un aspetto mi ha colpito, la ricerca di un fattore responsabile delle complicanze è inutile, le complicanze sono dovute a fattori ed eventi multifattoriali, la loro comparsa dipende da elementi non ben determinabili perchè, come dire, agiscono insieme e si nascondono a vicenda .

Quando posizioniamo un agocannula per una terapia infusionale sappiamo a priori che compariranno delle complicanze, immediate o tardive, questo è un dato di fatto e il paziente è il primo che ci può segnalare la complicanza il suo aiuto è determinante per un azione precoce.

La terapia infusionale è la pratica più diffusa ed importante in ospedale, in quanto consente di curare in modo efficace moltissimi pazienti, sappiamo che compariranno delle complicanze vediamo se riesco ad elencarle tutte...