La valutazione delle feci umane è stata standardizzata e condivisa solo nel 1997 ad opera dell'Università di Bristol.

La classificazione adotta sette livelli ed è ampiamente utilizzata in ambito medico per restare aggiornati dovremmo utilizzare un altra scala fra le tante e questo ci richiede di non fare più descrizioni semplici e comprensibili da tutti, feci caprine, diarrea ecc ma di utilizzare la scala Bristol e di parlare di feci tipo 1 o di tipo 5 a seconda dell'aspetto.

La scala è utilizzata sia per adulti e bambini...

 

La scala Bristol può essere utilizzata per pianificare la gestione della stipsi in una geriatria oppure per la prevenzione della stipsi da oppioidi in oncologia, ma anche per la valutazione dei bambini.

La scala è semplice feci di tipo:

1, aggregati duri separati come nocciole,

2, conformate come un salsicciotto con delle protuberanze,

3, conformate come un salsicciotto con delle spaccature in superficie,

4, conformate come un serpente o un salsicciotto, soffici e liscie,

5, aggregati soffici, con bordi ben definiti,

6, aggregati soffici con bordi poco definiti, feci spugnose,

7, acquose assenza di aggregati solidi.

Un immagine di esempio.

Link a risorse disponibili online:

Wiki

AIIO

SIGG

Movicol bambini

GRG

Log in to comment