Tecniche e tecnologie per l'assistenza infermieristica

 salute tecnologiaLe tecnologie nell'assistenza infermieristica hanno un eterogeneicità incredibile, infatti si parla di tecnologia quando si ha a che fare con un modello teorico o statistico matematico che consente un analisi, ma anche quando si ha la robotica più avanzata che opera in telemedicina.

Quindi perchè non parlare di tecnologie infermieristiche?

Tutte le siringhe utilizzate per iniettare farmaci e soluzioni hanno delle caratteristiche strutturali simili. la tecnica iniettiva è una peculiarità della professione dell'infermiere che partendo da concetti comuni sceglie la siringa più adatta all'uso.

Guardando l'immagine sotto, si possono subito avere tante informazioni, spero di aggiungerne altre.

neonatoIl prelievo ematico è una delle procedure più praticate in ambito ospedaliero e/o domiciliare, rientra nelle competenze dell’infermiere e, saper eseguire un prelievo ematico, rappresenta uno dei prerequisiti fondamentali per l’esercizio della professione.

Per prelievo ematico si intende la raccolta di una quantità limitata di sangue attraverso la puntura di una vena, un’arteria o un capillare. Pertanto il prelievo ematico si suddivide in : prelievo venoso, arterioso e capillare.

I parametri vitali esprimono, rappresentano, la funzionalità dell'organismo, la rilevazione dei parametri vitali viene effettuata per diversi motivi, controlli ordinari siano essi di prevenzione che monitoraggio clinico, ma anche in caso di urgenza/emergenza.

Quanti sono i parametri vitali?

Wikipedia ne definisce 8: Pressione arteriosaPolsoFrequenza respiratoriaTemperatura corporeaOssigenazione sanguignaStato di coscienzaColore della cuteDolore.

Una volta rilevato un dato la bibliografia, i libri, ci danno dei valori range che definiamo nella norma, ma il concetto che un valore entro un range nella norma è sempre sicuro non è esatto.

agoL'iniezione intramuscolare ha diverse fasi preparatorie che portano ad avere la siringa con il farmaco pronto per essere somministrato.

Ci sono condizioni che richiedono la sostituzione dell'ago, ad esempio...

Quando parliamo di globo vescicale dobbiamo pensare ad una ritenzione di urina che ha raggiunto un volume tale da causare dolore, aggiungiamo il termine acuto perchè l'esordio del dolore è improvviso.

Riconoscere un globo vescicale è relativamente semplice quando il nostro paziente è magro, si vede e al tatto si riesce a distinguere la vescica piena da una massa solida, nel dubbio, l'ecografia toglie ogni dubbio.

Il prelievo arterioso per tantissimi è una delle tecniche infermieristiche più difficoltose per la precisione necessaria nel fare il foro, questo comporta che è spesso riferita dai pazienti come un esperienza molto dolorosa.

Il video che vi ripropongo è didattico realizzato dal corso di infermieristica Miulli, presenta una bella procedura ma soprattutto spiega molto bene come fare un test di Allen, uno dei pochi test che dobbiamo fare prima di un EGA per capire se è controindicato forare l'arteria radiale.

Alla domanda, quale posizione deve assumere il paziente sottoposto ad un clistere, peretta o pompetta, spesso si risponde immediatamente, sul fianco sinistro.

Nessun dubbio, sicuri?

Spesso i termini clistere, peretta o pompetta vengono usati come sinonimi dai non addetti ai lavori, ma ci sono diversi strumenti e metodi per lo svuotamento dell'ultimo tratto dell'intestino molto diversi fra loro.

logo wintIl WUWHS 2016 è stata anche l'occasione per la presentazione di nuovi documenti di consenso fra professionisti su temi nuovi e delicati per quanto riguarda l'introduzione nei contesti organizzativi e pratici.

La gestione del biofilm, la valutazione della lesione, il piede diabetico, medicazioni e prevenzione, le lesioni difficili, fra i documenti ci sono anche le ferite chirurgiche e uno dedicato all'idrosadenite.

tablet formazione avanzata miniChiamarlo tablet in realtà non rende l'idea, l'ho visto dall'espositore Nume Plus al Forum della Leopolda del 23-24 settembre.

Il tavolo si fa tablet o il tablet si fa tavolo interattivo, per fare questo c'è molto lavoro dietro e il suo utilizzo è sicuramente molto versatile per chi vuole utilizzare le nuove tecnologie nella formazione. Dietro ad un prodotto così non c'è solo tecnologia all'avanguardia ma un idea di formazione con strumenti e concetti nuovi.

Il 18 dicembre 2015 sono stati pubblicati i requisiti per l'accreditamento delle strutture sanitarie toscane, il documento precedente era del 2015 e le modifiche attuali riguardano un aggiornamento non solo concettuale con problematiche attuali.

Sottocategorie

Le procedure e i protocolli infermieristici sono la base per un assistenza infermieristica appropriata che sia essa semplice o più complessa.

I documenti trovati online si trovano nella sezione downloads (LINK)

 

La ricerca infermieristica è più complessa di altre perchè si lavora in sistemi complessi, le tecniche che si possono utilizzare sono molto diverse a seconda dell'oggetto in studio.

Le scale di valutazione infermieristiche aiutano a rendere l'assistenza appropriata, ma anche ad adottare nuove strategie basandosi su dati.

Le scale di valutazione utilizzate dai medici possono sono utili anche per una valutazione dell'assistenza infermieristica.

Tecnologie infermieristiche, le tecniche più comuni e le procedure come l'iniezione intramuscolare, il cateterismo vescicale, le medicazioni la terapia infusionale e tante altre.

 

News sull'Area Critica, tecniche e aggiornamenti di terapia intensiva.

 

Le lesioni da pressione sono una complicanza grave dovuta a diversi cofattori sfavorenti che ne favoriscono l'insorgenza.