Raccomandazioni e strategie per eradicare il cancro alla cervice uterina causato dall'HPV

2023 eradicazione hpvL'Italian Journal of public health ha pubblicato una monografia "Call to Action for HPV related cancers elimination: raccomandazioni e strategie da implementare a livello nazionale" dedicata alle strategie di eradicazione del Papilloma Virus umano (HPV).

La monografia di 72 ha visto la partecipazione di numerosi professionisti perchè l'HPV è ritenuto l’agente eziologico del 100% dei tumori della cervice uterina ma la sua capacità di generare tumori nell'uomo riguarda il 4,5% di tutti gli altri tumori.

L'HPV è studiato da anni e si è arrivati alla conclusione che è un agente cancerogeno responsabile a livello globale di oltre 550.000 casi all’anno di tumore della cervice uterina nelle donne e di 60.000 casi di tumori HPV correlati negli uomini.

Nel 1995 l'HPV è stato inserito dall'International Agency for Research on Cancer (IARC) ha inserito l’HPV tra gli agenti cancerogeni per l’uomo.

Il cancro della cervice uterina è una malattia prevenibile e curabile se precocemente diagnosticato e adeguatamente trattato.

Tuttavia, esso rappresenta a livello mondiale il quarto tumore più frequentemente diagnosticato e la quarta causa di morte per cancro nelle donne, contribuendo, nel 2020, al burden mondiale dei tumori con oltre 600.000 nuovi casi e 342.000 decessi.

L’eliminazione del tumore della cervice uterina è un obiettivo di sanità pubblica mondiale lanciato dall’OMS nel 2018 e un impegno dell’Unione Europea (UE) che lo ha incluso nel Europe’s Beating Cancer Plan. Questo obiettivo, secondo la strategia proposta dall’OMS, è raggiungibile entro il 2030.

Le strategie a disposizione per combattere il tumore cervicale sono:

  • la vaccinazione (vaccinazione delle ragazze dai 9 ai 14 anni di età + vaccinazione di altri target. Nel complesso, circa il 90% dei nuovi casi di tumore da HPV è attribuibile ai tipi di HPV inclusi nel vaccino 9-valente);
  • lo screening (test di Papanicolau (Pap-test) e test-HPV (HPV-DNA), almeno a partire dai 30 anni);
  • il trattamento precoce delle lesioni (escissione, crioterapia, ablazione termica; chirurgia, radioterapia e chemioterapia).

Esistono già esempi di strategie di successo per l’eliminazione del cancro cervicale a livello globale come quello australiano che si basano, appunto, su interventi di prevenzione primaria e secondaria.

Bibliografia:

  • Call to Action for HPV related cancers elimination: raccomandazioni e strategie da implementare a livello nazionale
  • Anno: 2022 - Vol: 11 - Num. 1 aut. Giovanna Elisa Calabrò, Maria Teresa Riccardi, Floriana D’Ambrosio, Carolina Castagna, Martina Sapienza, Rossella Millevolte, Andrea Pellacchia, Rosa Pasqualina de Vincenzo, Chiara de Waure
  • Scarica il documento completo: QIJPH-2022-1-2-Maggio.pdf2.71 MB
  • Oppure visita la pagina web https://www.ijph.it/

Formazione, corsi e FAD gratuiti

Domenica 12 maggio, in occasione del 19° Congresso Nazionale di ANIMO ho partecipato a...
Il Corso FAD gratuito da 1 credito ECM per infermieri e altri professionisti sanitari...

Studenti, letture specialistiche

15 Maggio Patologie
Introduzione L'ascite, dal greco "askos" che significa sacco, è una condizione medica...
03 Maggio Patologie
Neisseria meningitidis (il meningococco) è un batterio Gram-negativo che colonizza in...

Concorsi appena pubblicati