coronavirus aifaL'idrossiclorochina e la clorochina sono due farmaci che sono stati ampiamente utilizzati durante l'emergenza coronavirus.

Il loro utilizzo era off-label e consentito, sulla base dei dati preliminari disponibili, unicamente nell’ambito del piano nazionale di gestione dell’emergenza COVID-19.

Il coronavirus è un virus nuovo sull'uomo e come tale può essere presente e non dare sintomi oppure causare la malattia "COVID-19” (dove "CO" sta per corona, "VI" per virus, "D" per disease e "19" indica l'anno in cui si è manifestata).

Il COVID-19 è una malattia subdola, parte con sintomi leggeri e si può risolvere oppure aggravarsi anche rapidamente, dal domicilio all'ospedale molti hanno avuto una progressione di terapie di supporto, gli antipiretici, gli anticoagulanti, l'idratazione, l'ossigenoterapia fino alla NIV o al supporto vitale totale.

La diagnostica ha avuto un ruolo importante richiedendo uno sforzo notevole dedicando macchinari ai soli pazienti covid.

La terapia del COVID-19 è il punto debole della pandemia, molti farmaci utilizzati durante l'epidemia hanno un razionale debole tanto che alcuni sono entrati in studi clinici con proclami via web, la comunicazione scientifica è entrata in crisi davanti ad una malattia nuova che non aveva esperti che potessero essere di aiuto.

L'idrossiclorochina era uno dei farmaci più promettenti e molti studi erano legati al suo utilizzo.

L'aggiornamento dell'AIFA riporta:

Linee di Indirizzo per l’uso terapeutico

In questa nuova fase dell’epidemia, considerate le premesse sopra descritte, l’uso dell’idrossiclorochina, da sola o in associazione ad altri farmaci, non è autorizzato al di fuori degli studi clinici. Per analogia tale disposizione si intende applicata anche alla clorochina.

Linee di Indirizzo per l’uso profilattico

Al momento l’uso profilattico è basato esclusivamente su osservazioni in vitro, per cui non esistono indicazioni neppure in merito alle dosi da utilizzare. L’uso profilattico deve essere quindi considerato esclusivamente nell’ambito di studi clinici.

 

Il documento aggiornato lo puoi scaricare

AIFA: COVID-19. Le motivazioni della decisione AIFA sull'uso di idrossiclorochina e clorochina

 

Pin It
Accedi per commentare

pubblicità