E' quanto riporta il sito Telesanterno.com, secondo il quale è stato denunciato un meccanismo di compiacenza reciproca per chiudere una TAC di giorno (rotta) e far slittare le prestazioni nel famoso straordinario pesante svolto nella fascia extralavorativa...

 La notizia l'avevo intravista nel blog quotidianoinfermieri (LINK) e mi ha incuriosito.

L'articolo di Telesanterno.com riporta un meccanismo semplice, se ci sono 3 apparecchi TAC uno lo mettiamo in manutenzione e quindi ne restano 2, si slitta all'orario notturno e negli straordinari pesanti.

Questa condizione non è piaciuta ad alcuni operatori che hanno denunciato la situazione dato che questo agire ha delle implicazioni inquietanti per gli assistiti, l'azienda e gli operatori.

Per gli assistiti, attendere per una TAC ore ingiustificate può portare a dei ritardi di diagnosi ad una perdita di tempo inutile e chi ne risponde?

L'azienda ha pagato quegli interventi?

Come mai la casa non ha dato dei report in cui diceva cara azienda sanitaria mi hanno chiamato e non c'erano guasti, oppure il servizio di manutenzione è intervenuto e qualcuno sapeva?

Questo è il problema o si nasconderà tutto nel silenzio o verrà aperta una discussione interna all'AS?

L'ipotesi che gli operatori sanitari che si trovano uniti per favorire i ritardi causando disagi ai cittadini e costi alla propria azienda, perchè?

Perchè da quando è arrivato l'euro lo stipendio non è cresciuto, ma il costo della vita si ce ne accorgiamo tutti i giorni, ma se domani ci dicessero che gli straordinari vanno fatti come da CCNL a circa 10 euro/ora e non 30, cosa farebbero i lavoratori della sanità pubblica?

Per far fronte al costo della vita è necessario guadagnare qualcosa in più e se l'ASL paga gli straordinari normali da CCNL forse si arriva a 10 euro netti,  il meccanismo del plus orario o straordinario pesante è entrato sempre più in uso e per alcuni rappresenta una parte importante delle entrate mensili.

A rigor di logica se non si arriva a fine mese e per avere qualcosa in più è necessario entrare in un altro regime remunerativo si accettano volentieri 30 euro l'ora e chi non lo farebbe, ma a lungo andare si arriva inevitabilmente ad organizzarsi per favorirlo, questo qualunque lavoro si faccia.

L'anomalia della radiologia dell'Ospedale Maggiore è riportata da più giornali online, e online si fa presto a vedere notizie ridondanti come telesanterno.com (LINK) o il Corriere di Bologna (LINK) però il più interessante è LaRepubblica (LINK), che riporta che già nel 2012 era stato segnalato un uso elevato delle TAC in notturna...

 

 

 

 

Log in to comment