cvc ospedale miniL'impianto e la gestione di un CVC e/o di un PICC sono realizzati con la massima cura che gli strumenti a disposizione possono permettere all'operatore sanitario, sia esso medico o infermiere. Le complicanze accadono, non ci si può far nulla... di solito.

La regione Sicilia ha un sistema regionale di sorveglianza delle infezioni CVC correlate, un sistema che spero migliori a breve.

L'investimento che la regione Sicilia ha realizzato è meritevole ed epocale.

Le infezioni correlate all'assistenza (ICA) quando stiamo usando un device come un CVC comportano delle infezioni sistemiche del circolo ematico, spesso chiamate Catheter-related bloodstream infection (CRBSI) definite come batteriemie correlate da un catetere intravascolare.

Il posizionamento e la gestione del CVC dovrebbero essere sempre presenti nella cartella clinica del paziente in modo più o meno dettagliato, ma su cosa mettere non c'è un accordo, tutti i dati cartacei prima o poi forse saranno analizzati per capire se si possono usare i dati per prendere decisioni cliniche.

 

La Sicilia ha cambiato le regole, i dati inseriti direttamente ci sono e sono da usare per prendere decisioni, l'attenzione alle infezioni correlate all'assistenza è rilevante perchè è un fenomeno emergente ed agire con trasparenza vuol dire poter trovare delle soluzioni.

Epocale, perchè tutte le aziende sanitarie di una regione sono in rete e se una non segue un percorso con elevati standard viene subito rilevato, come ad esempio il trasferimento di un paziente senza la documentazione dell'impianto del CVC.

Il sito web ha la pagina di presentazione (LINK) che porta alla pagina dell'applicativo https://www.qualitasiciliassr.it/cvc/login.php

Un applicativo per inserire i dati e "come fare", "non mi ricordo", "chissa se", niente scuse, sotto lo spazio del login il manuale in pdf o il video di 21 minuti che spiega i passaggi per inserire i dati. I dati raccolti riguardano l'inserimento e la gestione del CVC.

L'applicativo inizia con la schermata generale con tutte le funzioni, poi si effettuerà il carico del paziente e quindi l'impianto o la gestione del CVC, è prevista anche la presa in carico di paziente proveniente da altro reparto/servizio con CVC.

Il video (LINK) mostra benissimo come inserire i dati, ma evidenzia anche alcune criticità:

-nella scheda di registrazione posizionamento CVC, la definizione di PICC come CVC a breve termine è obsoleta, se non c'è motivo, come dice il prof. Pittiruti non si toglie un CVC che funziona,

-nella scheda di registrazione posizionamento CVC, manca la durata della tecnica, se si prolunga è facile che si realizzi una complicanza,

-nella scheda monitoraggio manca la rilevazione se la via utilizza tappini a pressione, difficili da gestire con sterilità e ottimi per far crescere i microrganismi,

-nella scheda monitoraggio non si chiede come viene gestito il CVC fra una medicazione e l'altra, ma solo durante le medicazioni.

-nella scheda monitoraggio viene indicata la clorexidina come disinfettante, ma se un paziente è allergico non sono previste altre opzioni,

-le note quando presenti dovrebbero avere delle info, dei suggerimenti sulla tipologia di informazioni aggiuntive desiderate.

Da un lato avere tanti dati è utile allo statistico,  ma dall'altro chi li inserisce ne deve comprendere l'importanza altrimenti esiste la possibilità di errori di inserimento dovuti all'interpretazione che sia una raccolta dati per valutare l'operatore, il modo migliore è vedere progressivamente i risultati di quanto fatto.

I grafici riassuntivi dove sono?

Quando si inseriscono centinaia di CVC/anno è interessante sapere che i dati inseriti confermano che si fa un buon lavoro, un semplice report potrebbe comparire in automatico e consentire agli operatori di essere gratificati del proprio lavoro. Un report delle complicanze del reparto (visibile solo dal reparto) ed una dell'ospedale o della regione visibile a tutti sarebbe molto semplice da realizzare...per un informatico.

 

L'inserimento dei dati dovrebbe essere un primo passo per avere un contatto diretto fra chi fa epidemiologia ospedaliera e gli operatori sanitari che possono avere idee e suggerimenti in un'ottica di miglioramento continuo, questo si può fare se c'è un campo dove inviare delle domande al responsabile che segue il buon utilizzo andamento dell'applicativo.

Le mie osservazioni sono chiacchiere, ma l'idea di un applicativo online accessibile da tutti gli operatori della regione è e resta un'idea epocale e come ogni idea nel tempo sarà migliorata se e solo se gli troviamo qualche difetto.

 

Sitografia: 

Sistema di sorveglianza per l'azzeramento delle infezioni CVC correlate "TARGETING ZERO"

Needleless connectors: the vascular access catheter's microbial gatekeeper.

Vascular catheter colonization: surveillance based on culture of needleless connectors.

A simple and easy in vitro model to test the efficacy of IV lines' needleless connectors against contamination. 

Manuale GAVeCeLT dei PICC e dei MidlineManuale GAVeCeLT dei PICC e dei Midline

Immagine tratta da PixaBay https://pixabay.com/it/ospedale-clinica-medico-salute-699464/

Pin It
Accedi per commentare