noisiamopronti logo#noisiamopronti entra in azione con una raccolta firme per mandare una petizione all'ARAN, il gruppo facebook che ha superato oltre i 50.000 iscritti e sta facendo rete in tutta Italia per dare voce a chi vuole qualcosa di più, a chi si sente partecipe di una crescita professionale.

La raccolta firme è un azione forte che cade in un momento in cui i politici sono più attenti, ovvero nella fase pre elettorale. Partecipare è semplice si scaricano e stampano i file e si raccolgono le firme.

 

Oggetto: CCNL Comparto del Ssn

Chi scrive é un gruppo - che continua a crescere giorno dopo giorno - di infermieri portatori di competenze, abilitá ed esperienze professionali diversificate che vuole manifestare, anche con questo mezzo, la forte aspettativa di avere finalmente un contratto di lavoro che dia atto e conto della loro innegabile professionalizzazione, responsabilizzazione, competenza, capacità e strutturata potenzialità professionale. Elementi tutti, che li mettono in grado di affrontare ogni tipologia di risposta ai bisogni dei cittadini, dei pazienti e degli assistiti ogni giorno, in tutti i servizi sanitari, socio sanitari e sanitario assistenziale del SSN e nelle strutture con Esso convenzionate. Tutte le professioni sanitarie - e specificamente noi infermieri - abbiamo sostenuto studi complessi, introiettato conoscenze, capacità, abilità e competenze esperte, evolute e specialistiche che non hanno paragoni con altri ambiti disciplinari, dimostrando “sul campo” di saper ben agire nelle relazioni, nell’educazione sanitaria, nell’erogazione di prestazioni tecnico operative di alta complessità e scientificità, nella pianificazione di processi, percorsi e nella gestione dei più diversificati modelli organizzativi. Abbiamo la consapevolezza di aver compiutamente sostenuto il Sistema nel suo complesso, di aver dato un alto supporto autonomo e collaborativo a tutte le professioni sanitarie, medici in primis, di aver agito con alta e pienamente responsabile autonomia professionale quando opportuno e necessario, di essere uno dei pilastri dell’intero sistema salute del Paese.

Oggi chiediamo che di tutto questo vi sia evidenza nel predisponendo CCNL per il comparto sanità.

Oggi chiediamo che vi sia:

A. Riconoscimento formale, funzionale ed economico delle competenze esperte e specialistiche. L’attuale percorso di carriera, per come agito, appare poco idoneo a valorizzare le diverse professionalità e l’evoluzione delle competenze, soprattutto in ambito clinico e formativo.

Chiediamo quindi, un percorso che preveda i seguenti sviluppi:

1. "perfezionate" frutto dell'esperienza maturata e agita nei confronti dei cittadini e degli assistiti;

2. "esperte” conseguenti l’effettuazione di master universitari di primo livello inerenti componenti o fasi del processo assistenziale o peculiari pratiche assistenziali settoriali (ad esempio: anestesia/analgesia, strumentazione e tecnica chirurgica, dialisi, wound care, case management, continuità assistenziale, ecc.);

3. “specialistiche” conseguenti l’effettuazione di master di primo e secondo livello o del percorso di laurea Magistrale inerenti ampi ambiti clinico assistenziali in una delle aree di esercizio professionale già previste nella bozza di accordo sulle specializzazioni infermieristiche da sottoporre alla Conferenza Stato Regioni (area cure primarie - servizi territoriali/distrettuali; area intensiva e dell’emergenza/urgenza; area medica; area chirurgica; area neonatologica/pediatrica; area salute mentale e dipendenze).

B. Strutturazione, sostegno e riconoscimento della formazione continua e dell'aggiornamento con modalità e tempi che producano:

1. una conciliazione tra la normativa sull'articolazione dell'orario di lavoro e il tempo formativo;

2. un doveroso impegno economico aziendale sugli interventi e investimenti formativi e di aggiornamento.

C. Discussione e ridefinizione della disciplina della “esclusività di rapporto” e del regime di libera professione attualmente vietato solo per i professionisti sanitari del “comparto”: 1. per il superamento di un regime regolatorio non più giustificato a tutto ed unico vantaggio della dirigenza medica e veterinaria (vedasi legge Lorenzin);

2. per il superamento delle macro sperequazioni funzionali ed economiche tra i professionisti sanitari di disciplina infermieristica e di disciplina medica.

Nel ringraziare per la certa attenzione, si inviano

Cordiali saluti

Firmato:

il Direttivo Nazionale: Antonio Torella, Elisabetta Zaniboni, Gaetano Artiola, Gesualdo Coniglio, Marco Biondo, Marco Maresca, Marco Licci, Matteo D'Ambrosio, Vincenzo Scialò, Valeria Anastasio

Punto di riferimento per la raccolta firme sono gli ambasciatori di #noisiamopronti, la raccolta firme chiude giovedi, se ci sono delle zone scoperte ci si può autocandidare nel gruppo fb #noisiamopronti

 

 

 

Aggiornamento:

il 13/01/2017 il gruppo ha superato i 121.000 iscritti ed è il più grande gruppo facebook di infermieri.

Accedi per commentare


Avatar di Ognibene Franco
Ognibene Franco ha risposto alla discussione #963 6 Mesi 2 Giorni fa
La raccolta firme per la petizione è terminata.
Stiamo scorrendo le mail che gli ambasciatori ci hanno inviato e la prima giornata è finita con un numero di adesioni fantastico...
50.000
Avatar di Angelo D'Elia
Angelo D'Elia ha risposto alla discussione #962 6 Mesi 2 Giorni fa
Dov'è che si firma ?
Avatar di Ognibene Franco
Ognibene Franco ha risposto alla discussione #952 6 Mesi 1 Settimana fa
Per vedere chi raccoglie le firme, dal link della mappa
www.google.com/maps/d/u/0/viewer?mid=1ea....038791100000026&z=4