linguedo monaco300x100

banner320X100

La NAFLD o nonalcoholic fatty liver disease è una patologia emergente che se lasciata progredire porta a cirrosi, la dimensione del problema è tale che in America è la terza causa di trapianto di fegato. Il problema è emergente anche in età pediatrica, bambini che in futuro saranno candidati a gravi patologie epatiche.

Un breve riassunto della giornata conclusiva del ciclo di seminari in MEDICINA INTERNA realizzato dal Prof. Pietro Andreone e dai suoi collaboratori.

I maggiori studi provengono dall'America, dalla cina e dai paesi asiatici dove questa patologia ha un esplosione.

Patologia che offre uno spettro di condizioni patologiche, vedi foto:

nafld spettro patologie

Negli epatociti c'è un accumulo patologico di grasso che porta ad una condizione infiammatoria fino alla cirrosi, le condizioni possono essere silenti, tanto che in studi con rilievi autoptici era presente una NAFLD non diagnosticata.

La diagnosi oltre ad una prima visita clinica deve essere confermata da test diagnostici mirati, ci sono diversi esami possibili che offrono possibilità e limiti:

ecografico, consente di rilevare la presenza di grasso diffuso nel fegato, ecograficamente si confronta la tonalità di grigio del fegato "più luminoso" con il rene, la possibilità di falsi negativi è data spesso dalla sensibilità ridotta per ecografi datati,

spettroscopia protonica di risonanza magnetica (H-MRS), consente un esame preciso ma è costosa per essere utilizzata come un semplice esame,

biopsia epatica è sicuramente ottima nel caso che il prelievo prenda il campione, ma se la diffusione della malattia è "maculata" non uniforme, c'è la possibilità di falsi negativi.

Un test non invasivo usa una sonda particolare XL probe per rilevare la presenza di un fegato fibrotico.

La NAFLD non solo una questione di "grasso nel fegato", vero che è correlata all'obesità, al diabete ma non basta c'è anche una componente genetica, il modello però è complicato è di origine multifattoriale, vedi immagine sotto:

nafld origine multifattoriale 1

Immagine tratta da, Multiple Hits, Including Oxidative Stress, as Pathogenesis and Treatment Target in Non-Alcoholic Steatohepatitis (NASH) (LINK).

 

Molte le cause che possono danneggiare il fegato, dai farmaci alla nutrizione parenterale, ma l'immagine offre una chiara idea di fattori determinanti che non si possono semplicemente elencare, insulino resistenza, eccesso di tessuto adiposo, grasso intraepatico, pricesso flogistico, elementi che si muovono in parallelo per innescare il danno fino a che non diventa irreversibile.

Il fattore alimentazione e stile di vità sono determinanti che richiedono un consuelor che possa agire a livello motivazionale profondo.

Il primo ad entrare in contatto con una potenziale NAFLD è il medico di famiglia, che può sensibilizzare per indirizzare i pazienti a centri specialistici che possono seguirli e fare i follow-up mirati negli anni successivi.

Un argomento di discussione del seminario è la ricerca farmaceutica e gli obiettivi, gli outcame, adesso stanno cerando il singolo farmaco che risolva, la ricerca verso politerapie con farmaci in commercio e per outcame come la sopravvivenza è modesta perchè non ha un interesse commerciale. 

Come infermieri abbiamo un doppio ruolo, sia per l'educazione alla salute in futuro potrebbero esserci consuelor mirati per l'educazione alla salute, ma anche come potenziali pazienti, visto che facendo le notti e turni frenetici portano ad un alimentazione irregolare possiamo essere una categoria a rischio.

Gli epatologi si aspettano una situazione con una diminuzione di epatiti virus relate grazie alla disponibilità di terapie mirate, mentre per le malattie epatiche come la NAFD si attende un aumento esponenziale.

Pin It