Indice articoli

2.2 I principali disturbi mentali


Il termine malattia mentale si riferisce ad una vasta gamma di condizioni di salute mentale, ovvero disturbi che colpiscono l’umore, il pensiero e il comportamento. Esempi di malattie mentali includono depressione, disturbi d’ansia, la schizofrenia, i disturbi alimentari e comportamenti da dipendenza. Molte persone hanno problemi di salute mentale di volta in volta. Ma un problema di salute mentale diventa una malattia mentale quando segni e sintomi sono così frequenti, da influenzare la vita. Una malattia mentale può rednere infelici e causare problemi nella vita quotidiana, come ad esempio sul posto di lavoro o nelle relazioni.

Nella maggior parte dei casi, i sintomi della malattia mentale possono essere gestiti con una combinazione di farmaci e consulenza.

Segni e sintomi di malattia mentale possono variare, a seconda del particolare disordine, circostanze e altri fattori. Sintomi di malattia mentale possono influenzare le emozioni, pensieri e comportamenti.

Esempi includono:

  1. Tristezza
  2. Pensieri confusi o ridotta capacità di concentrazione
  3. Paure eccessive o preoccupazioni
  4. Cambiamenti di umore estremi, con importanti fasi di alti e bassi
  5. Ritiro sociale
  6. Stanchezza significativa, anche senza far nulla
  7. Il distacco dalla realtà (deliri), paranoia o allucinazioni
  8. Incapacità di far fronte ai problemi quotidiani o allo stress
  9. Sensazione estrema di colpa
  10. Alcol o droga
  11. Importanti cambiamenti delle abitudini alimentari
  12. Desiderio sessuale compulsivo
  13. Eccessiva rabbia, ostilità o violenza
  14. Pensieri autolesivi

A volte i sintomi di un disturbo di salute mentale, appaiono come problemi fisici, come dolori addominali, mal di schiena, mal di testa o altri dolori spesso immotivati. In generale, i segni e sintomi possono indicare una malattia mentale quando interferiscono con la vita quotidiana. Si può avere difficoltà a far fronte allo stress, rabbia o altro. Oppure si può avere difficoltà a gestire le responsabilità della famiglia, il lavoro o la scuola.

Con alcuni tipi di malattie mentali, come la schizofrenia e il disturbo bipolare, non si può capire la portata dei problemi, infatti in questi casi, sono spesso familiari o amici che per primi notano i sintomi di una malattia mentale.

I disturbi mentali, sono stati tradizionalmente divisi per convenzione in due grandi gruppi: le nevrosi (o psiconevrosi) e le psicosi che di norma identificano disturbi più importanti e spesso di una certa gravità.

Mente e cervello non sono la stessa cosa, anche se sono legati indissolubilmente.

Oltre cento miliardi di neuroni aprono e chiudono nel nostro cervello una miriade infinita di collegamenti, a seconda delle esperienze che facciamo e del significato che diamo loro. Quando è una parte del corpo a dover essere curata è giusto che il paziente stia a letto, che i medici lo visitino, toccandolo, auscultandolo, facendo delle analisi per trovare la natura del male.

Ma la psichiatria si è separata dalla neurologia proprio per l'impossibilità di considerare i disturbi psichici esclusivamente come disturbi del cervello. Non esiste una linea di confine assoluta fra salute e malattia mentale.

 

Accedi per commentare