epuap logoDa anni c'è un intensa attività a tutti i livelli, culturale, scientifica, organizzativa per contrastare le lesioni da pressione. Le piaghe o lesioni da decubito o lesioni da pressione mantengono un andamento regolare nella loro incidenza.

Un paziente che sviluppa una lesione è spesso considerato il segnale di un assistenza infermieristica scadente e se questo può essere vero in alcuni casi in altri potrebbe essere un fattore fisiologico?

Nel sito European Pressure Ulcer Advisory Panel è presente un documento di consenso creato da un panel di 18 esperti che ha creato delle dichiarazioni di consenso sui cambiamenti della pelle nel fine vita.

Come infermieri affrontiamo le lesioni da pressione in contesti molto diversi, chi in una terapia intensiva, chi in sala operatoria, chi in una medicina, chi nelle lungodegenze o sul territorio. Abbiamo tante esperienze diverse e può capitare di vedere dopo giorni o mesi di assistenza la comparsa delle lesioni in pochi giorni e poi il decesso del paziente.

Quindi la domanda che si sono posti è ci sono dei cambiamenti della pelle, il più grande organo che abbiamo, nelle fasi finali della vita?

Negli ambienti di cura il fine di vità è un argomento serio e anche l'assistenza al paziente con lesioni ove sia identificabile di essere nelle fasi finali della vita è necessario agire e fare scelte appropriate.

Il progetto SCALE, Skin Changest At Life's End è nato nel 2008 a Chicago e ha dato vita ad un documento di consenso con 10 punti scaricabile da qui (LINK).

Riporto una veloce traduzione (fatta con Google Translate) dell'intro delle dichiarazioni, che nel documento sono spiegate per esteso.

 

http://www.epuap.org/wp-content/uploads/2012/07/SCALE-Final-Version-2009.pdf 

Le dichiarazioni di questo documento di consenso hanno lo scopo di facilitare l'applicazione delle tecniche di trasferimento di conoscenze-in-pratica per i risultati del paziente qualità.

Questo processo di attuazione dovrebbe includere squadre interprofessionali (medici, laici e responsabili politici) che si occupano della cura degli individui alla fine della vita per affrontare adeguatamente le ramificazioni mediche, sociali, legali, finanziari e di scala.

 

dichiarazione 1
Cambiamenti fisiologici che si verificano a seguito del processo di morte (giorni o settimane) possono influenzare la pelle e dei tessuti molli e possono manifestarsi come osservabili (oggettivi) cambiamenti di colore della pelle, turgore, o l'integrità, o sintomi come soggettivi come
dolore localizzato. Questi cambiamenti possono essere inevitabili e possono verificarsi con l'applicazione di interventi adeguati che soddisfano o superano gli standard di cura.

dichiarazione 2
Il piano di cura e la risposta del paziente deve essere chiaramente documentato e riflette in tutta la cartella clinica. Charting per eccezione è un metodo appropriato di documentazione.

dichiarazione 3
Centrato sul paziente preoccupazioni dovrebbero essere affrontate tra cui il dolore e le attività della vita quotidiana.

dichiarazione 4
Cambiamenti cutanei fine della vita sono un riflesso della pelle compromessa (ridotta perfusione del tessuto molle, ridotta tolleranza agli insulti esterni, e la rimozione ridotta delle scorie metaboliche).

dichiarazione 5
Le aspettative intorno a fine di obiettivi di vita e le preoccupazioni del paziente devono essere comunicati tra i membri del team interprofessionale e cerchio della cura del paziente. La discussione dovrebbe includere la possibilità di SCALA compresi gli altri cambiamenti della pelle, lesioni cutanee e ulcere da pressione.

 

dichiarazione 6
Fattori di rischio sintomi e segni associati con SCALE non sono stati completamente chiariti, ma possono includere:


• Debolezza e progressiva limitazione della mobilità. 

• nutrizione non ottimale tra cui la perdita di appetito, perdita di peso, cachessia e spreco, bassi livelli di albumina sierica / pre-albumina e emoglobina bassa, così come la disidratazione.

• perfusione tissutale diminuita, ridotta ossigenazione cutanea, diminuzione della temperatura locale della pelle, decolorazione chiazzato, e necrosi cutanea.

• La perdita di integrità pelle da qualsiasi di una serie di fattori, tra cui attrezzature o dispositivi, incontinenza, sostanze chimiche irritanti, l'esposizione cronica a fluidi corporei, lacerazioni, pressione, taglio, frizione e infezioni.

• Compromissione della funzione immunitaria.

dichiarazione 7
Una valutazione complessiva della pelle deve essere effettuata regolarmente e documentare tutte le aree di interesse coerenti con i desideri e le condizioni del paziente. Prestare particolare attenzione alle prominenze ossee e le zone della pelle con la cartilagine sottostante. Le aree di particolare interesse includono l'osso sacro, coccige, tuberosità ischiatiche, trocanteri, scapole, all'occipite, tacchi, le cifre, il naso e le orecchie. Descrivere la pelle o anormalità ferita esattamente come valutato.

dichiarazione 8
La consultazione con un professionista sanitario qualificato è raccomandato per eventuali alterazioni cutanee associate ad un aumento del dolore, segni di infezione, lesioni cutanee (quando l'obiettivo può essere la guarigione), e ogni volta cerchio della cura del paziente esprime una preoccupazione significativa.

dichiarazione 9
La probabile cambiamento eziologia e obiettivi di cura della pelle devono essere determinati. Si consideri il 5 Ps per determinare strategie di intervento adeguate:
• Prevenzione
• Prescrizione (può guarire con una terapia adeguata)
• Conservazione (manutenzione senza deterioramento)
• palliazione (offrono comfort e la cura)
• Preferenza (i desideri del paziente)

dichiarazione 10
I pazienti e le persone interessate devono essere educati in merito SCALA e il piano di cura

 

 

LINK Pagina web

LINK Documento di consenso

 

 

 

Pin It