Vacanze di primavera: 6 destinazioni italiane, perfette e alternative, per un city break 

scoiattolo

L'autunno è il momento ideale per ammirare il foliage; l'inverno quello giusto per passeggiare sulla neve; l'estate è invece il top per le gite al mare. E la primavera?

La primavera è semplicemente perfetta per rigenerarsi con lunghe passeggiate in città, alla scoperta di luoghi nuovi da imprimere negli occhi e poi nel cuore. 

In Italia sono davvero un'infinità i posti che vale la pena raggiungere, soprattutto in questa meravigliosa stagione quando tutto sembra più sereno, colorato e vibrante. In questo articolo, però, troverai solo 6 destinazioni perfette per un city break, 6 città sparse in tutta Italia che sapranno come lasciarti a bocca aperta. 

Sei destinazioni italiane da visitare in primavera da nord a sud

Se stai pensando di pianificare un weekend di primavera o una minivacanza in città, queste potrebbero essere le località ideali da raggiungere per un bagno di bellezza tutto Made in Italy. 

Ferrara

Se cerchi una città da visitare tranquillamente a piedi o in bicicletta, non c'è posto migliore di Ferrara. La bella Città degli Estensi è oggi chiamata non a caso anche Città delle biciclette, proprio perché il suo centro raccolto e a dir poco meraviglioso permette di vivere questo posto in ogni sua parte, lentamente. Per le sue bellezze architettoniche e culturali, dal 1995 Ferrara è Patrimonio dell'Umanità, e non ti sarà difficile capire il perché durante la tua visita. 

Uno dei luoghi must è Piazza Trento e Trieste, un tempo Piazza delle Erbe, dove si trova la Cattedrale di San Giorgio, il Palazzo del Municipio, il Monastero Romano e la Torre dell'Orologio. Tra le altre chicche di Ferrara non puoi perderti per nulla al mondo il Castello Estense, il luogo più iconico della città. Questo incantevole maniero dai mattoncini rossi è infatti stato dimora degli Este, che trasformarono Ferrara nella città rinascimentale tra le più belle d'Italia

Sirmione

Nonostante Sirmione sia sicuramente una località turistica, concedersi una piccola fuga qui nel periodo primaverile può essere davvero rigenerante. Visitare Sirmione è un po' come entrare in uno di quei borghi delle favole, dove a dominare è il castello che sembra galleggiare sull'acqua. E in effetti è proprio così. 

Non appena arrivi in città è proprio il Castello Scaligero ad accoglierti. Si tratta di una rocca del XIII secolo, uno degli esempi di castello lacustre più belli del nostro Paese. La sua bellezza è data proprio dall'essere circondato dal lago, sulle acque del quale si specchia. Questa però non è l'unica attrazione della città. A Sirmione si trovano anche le Grotte di Catullo, la domus romana dove visse il grande Gaio Valerio Catullo.

Marsala

Se deciderai di andare in Sicilia in primavera, forse Marsala potrebbe essere la città più indicata. Romantica, raccolta, ospitale e bellissima, questa località nel trapanese è il luogo dove potrai vedere uno dei tramonti più belli del mondo. Dove? Esattamente alle Saline! Queste si trovano nella Riserva dello Stagnone, una laguna sulla quale si affacciano le Saline di Marsala. Qui, tra i mulini al vento e i cumuli di sale scintillante, ogni giorno avviene una magia che puoi anche ammirare comodamente in barca.

Ma non solo. Marsala è anche una città che va esplorata passeggiando. Il suo centro storico è un vero gioiellino, ricco di monumenti e piazze che vale la pena visitare.

Gradara

Se cerchi una destinazione romantica, oltre Marsala, puoi anche raggiungere Gradara. Questa è la città nota per l'episodio di Paolo e Francesca raccontato da Dante nella Divina Commedia. Questo bellissimo borgo medievale è infatti conosciuto per lo più per il suo Castello, proprio quello in cui la storia vuole si consumarono le vicende raccontate dal Sommo Poeta. Tra le viuzze del borghetto potrai ancora respirare quell'atmosfera elegante e regale che padroneggiava ai tempi dei Borgia, dei Medici e delle altre casate importanti che un tempo passarono di qui.

Matera

Una delle località più suggestive e particolari che puoi raggiungere in Italia è sicuramente Matera. Questa città di pietra, Capitale della Cultura nel 2019 e Patrimonio dell'Umanità, è conosciuta in tutto il mondo per i suoi spettacolari Sassi. Si tratta di antiche abitazioni scavate direttamente nella roccia che dimostrano come l'uomo si sia adattato a vivere in luoghi apparentemente inospitali. 

Visitare tutti i Sassi è praticamente d'obbligo una volta qui, ma potrai anche dedicare del tempo alle altre attrazioni come la Cattedrale, il Parco della Murgia, la Chiesa rupestre, il Museo della Scultura Contemporanea o quello dell'Arte Medievale e Moderna. 

Lecce

Sebbene venga inserita prettamente negli itinerari delle vacanze estive, Lecce è una città che va vissuta lentamente in primavera. La sua bellezza, infatti, non sta solo nel fatto di far parte della nota penisola salentina, ma anche e soprattutto nell'essere un vero e proprio trionfo del barocco

Questo stile, così elaborato e scenografico, caratterizza praticamente tutta la città. Il centro storico è infatti pieno di monumenti, chiese e portali dal grande impatto estetico, impatto che raggiunge il suo culmine in Piazza Sant'Oronzo e Piazza Duomo, il cuore della città. In questa zona puoi infatti ammirare la Cattedrale con il suo bel campanile, il Castello e la spettacolare Basilica di Santa Croce, emblema del barocco leccese. Ma non solo barocco. Lecce è anche stata un'importante città romana. A testimonianza di ciò puoi infatti trovare i resti del teatro e dell'anfiteatro. 

Allora, arrivati a questo punto, dove pensi di andare questa primavera?

 

Foto di Jill Wellington da Pixabay

Formazione, corsi e FAD gratuiti

Consulcesi Sanità In-Formazione spa ha realizzato 5 corsi FAD gratuiti per infermieri in...
Il corso FAD gratuito per infermieri dal titolo "il ruolo dell'ipertensione acuta...

Studenti, letture specialistiche

I batteri sono la forma di vita più diffusa sulla terra, si trovano d'appertutto e sono...
Il termine audit deriva dal latino audio e richiama ad un processo di ascolto e...

Concorsi appena pubblicati