microfotografia tessuto linfonodale infettato HIV
Microfotografia del tessuto linfonodale infettato da HIV-1

 HIV è l'abbreviazione di Human Immunodeficiency Virus, un virus molto pericoloso in grado di infettare l'ospite e attaccare il suo sistema immunitario, causando l'AIDS (Acquired ImmunoDeficiency Syndrome).

Senza il sistema immunitario la sopravvivenza è difficoltosa. Oggi il virus dell'HIV è controllato dalle terapie antiretrovirali, che devono essere assunte regolarmente per anni.

Cosa succede se si smette l'assunzione di antiretrovirali?

L'HIV è un retrovirus che si trasmette attraverso i rapporti sessuali non protetti o venendo a contatto con il sangue di una persona positiva. L'assunzione dei farmaci antiretrovirali consente di mantenere controllato il virus e la persona sta bene. Il problema sono gli effetti collaterali come:

    • Effetti collaterali lievi (modica debolezza, arrossamento della pelle, orticaria, nausea, diarrea, cefalea, dolori muscolari);
    • Effetti collaterali moderati (marcata debolezza, anemia, vomito, vertigini, neuropatie con formicolii e dolori alle estremità, disturbi dell’umore, sonnolenza, alopecia, alterazioni moderate del metabolismo lipidico con lipodistrofia, alterazioni moderate della funzione renale, indebolimento tessuto osseo);
    • Effetti collaterali gravi (epatite, pancreatite, alterazioni rilevanti della funzione renale, alterazioni gravi del metabolismo lipidico, cardiopatie).

Tratto da https://www.uniticontrolaids.it

La persona positiva all'HIV si trova in una condizione psicologica dove la consapevolezza della necessità di una terapia continua si scontra con il benessere fisico e il malessere causato dai farmaci, questo può portare all'abbandono della terapia o ad una NON aderenza terapeutica.

La sospensione della terapia è stata studiata dagli scienziati in un articolo su Nature J et al. Meccanismi distinti di controllo virologico a lungo termine in due individui con infezione da HIV dopo l'interruzione del trattamento della terapia antiretroviraleNature Medicine DOI: 10.1038/s41591-021-01503-6 (2021) è stato ripreso dall'NIH (National Institutes of Health) perchè uno degli autori è Antony Faucy consigliere capo della Casa Bianca.

Lo studio osservazionale pubblicato su Nature.com è stato svolto monitorando due persone che hanno assunto la terapia antiretrovirale per 6 anni e dopo sono stati controllati per 4 e 5 anni.

I due casi si sono comportanti in modo diverso, il primo dopo 4 anni ha ripreso la terapia, il secondo si è reinfettato ed ha sviluppato una superinfezione virale. 

NIH (https://www.nih.gov) riporta:

I ricercatori hanno sottolineato che per evitare l'emergere di resistenza virale e prevenire potenziali interpretazioni errate dei dati scientifici in studi come questo, è importante condurre test antiretrovirali di routine su persone con HIV che interrompono il trattamento per lunghi periodi. Inoltre, i ricercatori hanno identificato la superinfezione da HIV come una potenziale causa di un'improvvisa svolta virologica nelle persone con HIV che interrompono il trattamento, specialmente quando la svolta si verifica dopo un periodo prolungato di soppressione del virus.

Lo studio degli Scienziati è uno studio osservazionale che ha l'obiettivo di aggiungere nuove conoscenze e consigliare di indagare il comportamento della malattia anche i quei pazienti che sospendono la terapia.

Lo studio pubblicato su nature.com una delle riviste più prestigiose al mondo è un bellissimo esempio di come studiare un singolo caso o due, possa portare a nuove conoscenze.

L'utilizzo degli studi osservazionali non è semplice, richiede capacità di innovazione che deve unire competenze e saperi specifici della materia per riuscire a scorgere vedere qualcosa di nuovo che era sfuggito a tutti. L'utilizzo degli studi osservazionali fa si che una disciplina scientifica abbia basi proprie, nate da esigenze reali con dati del mondo reale, su cui poi si costruiranno modelli teorici, statistici o filosofici, l'assenza di dati osservazionali costruisce solo "case" senza fondamenta, all'apparenza solide, ma che crollano alla prima opinione contraria.

https://www.nih.gov/news-events/news-releases/nih-researchers-identify-how-two-people-controlled-hiv-after-stopping-treatment

 https://www.nature.com/articles/s41591-021-01503-6

Foto di copertina:
Questa microfotografia di un campione di tessuto linfonodale ha rivelato cambiamenti istopatologici in un caso di infezione da virus dell'immunodeficienza umana-1 (HIV-1). Apparentemente in questa vista a basso ingrandimento, era marcata iperplasia del centro germinativo e iperplasia nodulare paracorticale.

https://phil.cdc.gov/Details.aspx?pid=873

microfotografia di tessuto linfonodale HIV

 

 

https://phil.cdc.gov/Details.aspx?pid=10860