master online infermieri

backpain 1944329La lombalgia è ben conosciuta da molti infermieri che passano in piedi gran parte del tempo o che la sforzano sollevando i pazienti, il dolore alla schiena è un disagio che si ripercuote nel lavoro ma anche a casa.

Come rilevato dallo studio Association of low back pain with presenteeism in hospital nursing staff effettuato su 765 infermieri riguardo la lombalgia acuta o cronica tra gli infermieri afferma che è presente nel 64% dei casi (47% acuta e 17% cronica) avendo ripercussioni non solo sulla salute dei singoli individui ma anche sulla produttività e l'efficienza lavorativa. 

La lombalgia chiamata anche low back pain (LBP) è una tipica malattia che si verifica negli infermieri soggetti a presenteismo, ovvero quando si presentano a lavoro con un LBP attivo e dolente che riduce le prestazioni lavorative favorisce il dolore cronico e patologie di vario genere alla colonna vertebrale.

Ma non solo, pensa a un giorno qualunque in cui tu o il tuo collega avevate mal di schiena e ricorda se la comunicazione e la "tranquillità" lavorativa erano la stessa di  un giorno in cui stavate bene o era più alterata. Sicuramente c'era almeno una nota stonata e la domanda in testa perchè non sono rimasto a casa, un antidolorifico e via si prosegue, questo atteggiamento si chiama presentismo, l'opposto di assenteismo, ma non c'è nulla di onorevole, perchè il dolore diventa cronico, l'efficenza diminuisce e gli errori aumentano.

Gli accorgimenti per prevenire il mal di schiena

1- Mantenere una postura corretta

Sia in piedi che da seduti una postura corretta è fondamentale per mantenere allineato il corpo senza sovraccaricare alcune zone di piùrispetto ad altre. 
Quando si sta in piedi si deve tenere la testa ritta con i lobi delle orecchie in linea con la parte centrale delle spalle, le anche le scapole e le ginocchia dritte, la pancia contratta  e il bacino non deve essere tenuto inclinato nè troppo avanti nè troppo indietro.

Mentre quando si è seduti, la schiena dev' essere diritta con le spalle strette e i glutei devono toccare lo schienale della sedia e le ginocchia piegate ad angolo retto mantenute più alte delle anche.

Se si sta in piedi per un periodo prolungato superiore a 30 minuti fa bene muovere periodicamente gambe i fianchi, flettere le ginoccha o appoggiare un piede su un oggetto; stessa cosa vale se si sta seduti a per la stessa durata di tempo.

2- Non sollevare dei pesi troppo elevati nel modo sbagliato

Nel lavoro degli infermieri capita molto spesso di dover sollevare dei pazienti e farlo nel modo sbagliato quando per esempio si è in sovrapensiero può comportare conseguenze significative.

In particolare dei pesi superiori a 50 kg devono essere sollevati in un modo preciso: il peso dev' essere distribuito equamente sui grandi muscoli delle gambe e delle braccia con un centro di gravità stabile il più basso possibile e per questo motivo bisogna flettere le ginoccia e tenere una buona base d'appoggio allargando un po' le gambe, in tal modo è possibile sollevare anche dei pesi superiori a 50 kg senza incorrere a lesioni di vario genere.

3- Meccanica del corpo

 Con meccanica del corpo s'intende lo sforzo coordinato tra tre sistemi anatomici. quello muscolare, scheletrico e nervoso; e può essere giusto o sbagliato ed è direttamente correlato al verificarsi di dolori alla schiena.

4- Esercizio fisico e stretching

Non è necessario passare ore e ore in palestra ogni giorno per restare in forma e prevenire alcune lesioni come strappi e stiramenti muscolari o per  alleviare le contratture muscolari.

Infatti fare una bella camminata a passo sostenuto, un po' di jogging o una mezz'ora di attività medio-intensa alternata da esercizi di aerobica con esercizi di forza risulterebbe un toccasana per i sviluppare  i muscoli pelvici, spinali e addominali.

Inoltre anche esercizi di stretching o pilates per aumentare e mantenere la giusta elasticità di tutti i muscoli del corpo è fondamentale per incorrere in meno traumi possibili.

5- Investire in un buon paio di calzature da lavoro

Un paio di zoccoli di qualità e della giusta misura è essenziale per garantire un comfort adeguato alla parte inferiore del corpo durante i lunghi e faticosi turni lavorativi. Degli zoccoli comfortevoli devono avere una buona base plantare non troppo bassa e della giusta misura forniti anche di un laccetto posteriore per mantenere la giusta stabilità nei movimenti durante gli spostamenti.

Conclusioni:

La lista della spesa è utile per avere un idea di quanto lavoro c'è da fare da parte dell'infermiere che vuole eliminare definitivamente il LBP, ma le attività dovrebbero essere estese a 360° iniziando dalla rilevazione della dimensione del problema per attuare una prevenzione efficace ed arrivare ad unire le scelte personali con l'eliminazione e la riduzione dei rischi per gli incidenti di LBP comprendendo anche documenti  come inee guida di indirizzo con azioni per responsabilizzare per le persone fornendo a tutti le conoscenze adeguate per gestire e prevenire il LBP.

L'impegno è notevole e dovrebbe essere percepito prima dalle aziende che per prime possono rilevare una diminuzione di qualità del prodotto salute che viene erogato a causa di una diminuzione delle capacità del lavoratore ed un aumento delle spese conseguenti ad errori. Il problema deve coinvolgere attivamente anche le istituzioni infermieristiche che facendosi garanti della qualità degli infermieri dovrebbero verificare qualcosa di più della presenza di un certificato e del pagamento di una tassa perchè hanno risorse adeguate per fare campagne e rilevazioni dati per quantificare realisticamente il problema, mentre ignorarlo vuol dire solo rimandare e continuare a soffrire.

Bibliografia:

Client Teaching: 6 Ways to Preventing Back Injuries

Proper Body Mechanics for Nurses

Association of low back pain with presenteeism in hospital nursing staff 

Low back pain among nurses in Slovenian hospitals: cross-sectional study 

Il calcolo dei costi dello stress e dei rischi psicosociali nei luoghi di lavoro Osservatorio europeo dei rischi Revisione della letteratura

Pin It
Accedi per commentare