Salute

L'attenzione alla salute del proprio assistito è una priorità per l'infermiere, ci sono diversi ambiti in cui intervenire.

L'infermiere può raccontare il proprio punto di vista sulla salute nei diversi ambiti, ne vediamo alcuni...

 

colon addomeLa colonscopia è considerato uno degli esami più fastidiosi, una reputazione che la buona tecnica risolverà con il tempo, ma può essere più impegnativa la preparazione dell'esame. E' un esame usato per fare diagnosi importanti, tumori, Chron, diverticoli e altro.

Una buona preparazione consente un buon risultato ed è impegnativa perchè richiede una dieta, lassativi forti ed attenzione ai farmaci assunti.

 

musica e cervelloAssistere i malati nel fine vita ci pone di fronte alla difficoltà di prendere in carico gli aspetti psicologici, emotivi e fisici correlati alla malattia, cioè di prendere in carico globalmente il malato e tutti quei fattori che concorrono a determinare un livello accettabile di qualità di vita.

La Musicoterapia si colloca tra quegli interventi di carattere terapeutico che possono rafforzare gli aspetti intrapsichici e interpersonali indeboliti dalla presenza della malattia e possono ridurre i sintomi ad essa correlati (dolore, ansia, depressione, isolamento sociale, etc.).
Le cure palliative affrontano tutti gli aspetti della sofferenza umana e, per questo, prevedono un supporto di tipo fisico psicologico, sociale e spirituale per il malato e per le persone che lo accompagnano, siano essi parenti o no.

dat biotestamento

Nel dicembre 2017 è entrata in vigore la legge sul biotestamento o DAT, una legge molto attesa che consente a chiunque di mettere per iscritto delle disposizioni anticipate, entrando nel dettaglio del rapporto medico paziente e sembra non coinvolgere gli infermieri.

Il biotestamento si applica da poco tempo e potrebbe essere causa di incomprensioni ed una volta scritto la procedura per modificarlo è la stessa, cambiare idea istintivamente non è ammesso.

culex pixabay

Il virus del nilo o West Nile si sta diffondendo sempre di più in Italia, si manifesta anche con una semplice febbre, nel dubbio è necessario sapere come fare un'assistenza adeguata al malato ed in sicurezza.

La malattia è endemica ed epidemica, l'estate 2018 ha visto tanti casi, troppi e molti evolvono in encefaliti gravi che portano al decesso, l'ultimo bollettino riporta 255 casi da giugno, nelle città.

OspedaleAngeloIl 2018 è un anno con due compleanni d'eccezione, il ministero della salute, prima ministero della sanità, compie 60 anni e sempre quest'anno il servizio sanitario nazionale (SSN) compie 40 anni.

Il ministero della salute e il SSN hanno poi subito modifiche organizzative notevoli dagli anni di fondazione, ma come infermieri e tutti i lavoratori della sanità siamo sempre in prima linea per garantire l'articolo 32 della costituzione italiana.

ivan verzilli

Negli ultimi anni è aumentata la sensibilità verso l'intervento precoce in caso di arresto cardiaco; la diffusione negli impianti pubblici è stata favorita dall’entrata in vigore della legge Balduzzi (2017) dando un nuovo impulso all’obbligatorietà, da parte degli impianti sportivi, di dotarsi di defibrillatore automatico esterno - DAE, nel caso in cui in questi venisse praticata attività sportiva ad elevato livello di sforzo cardiocircolatorio.


Visti gli esiti positivi che sono scaturiti dalla legge in materia di prevenzione sanitaria, nello specifico, con i defibrillatori automatici esterni - DAE si sono ridotti sensibilmente i decessi dovuti ad arresto cardiocircolatorio.

ponte morandi prima crollo

Il pilone del ponte Morandi di Genova, prima del crollo, poi il 14 agosto alle 11.50 il crollo, un instante e abbiamo visto nei video il dramma e la morte per 39 persone. I soccorsi rapidi e immediati, le persone comuni, i vigili del fuoco, i soccorritori, hanno estratto molte persone, ma per tanti l'incidente è stato fatale da subito.

Uno dei disastri stradali più gravi mai visto e per le vittime i funerali di stato e il lutto nazionale.

Anche google maps mostra i tre piloni, i due consolidati anni fa e quello crollato in foto che di manutezione sui tiranti non ne aveva avuta.

neonato batterio killerUn neonato prematuro deve combattere per vivere, ma un batterio, il serratia marcescens, si insinua nel suo corpicino e dopo molti giorni non ce la fa.

Succede nell'unità di terapia intensiva neonatale dell'ospedale civile di Brescia, l'episodio non è il primo in Italia, ma come può accadere?

cvc ospedale miniL'impianto e la gestione di un CVC e/o di un PICC sono realizzati con la massima cura che gli strumenti a disposizione possono permettere all'operatore sanitario, sia esso medico o infermiere. Le complicanze accadono, non ci si può far nulla... di solito.

La regione Sicilia ha un sistema regionale di sorveglianza delle infezioni CVC correlate, un sistema che spero migliori a breve.

LOGO SNLG SITOIl sito del Sistema Nazionale Linee Guida riapre rinnovato e si propone come punto di riferimento per le associazioni scientifiche che vogliono produrre linee guida.

Il sopracitato sito offre la possibilità di scaricare materiali informativi per comprendere le linee guida, il loro ruolo e soprattutto come produrle ed inviarle all'Istituto Superiore di Sanità.

Sottocategorie

Non è un controsenso parlare di salute in ospedale proprio perchè in ospedale ci sono le persone più fragili.

Attenzioni per la sicurezza o riduzione dei rischi per la salute, nei casi più seri li indichiamo come [Alert]

Gli infermieri sono una realtà sempre più dinamica, cambiare rapidamente si, però perchè non raccontare le novità che verranno, la salute vista dal punto di vista degli infermieri.

Le malattie raccontate in modo semplice.