PICC

Il PICC è l'abbrevizione di, peripherally inserted central catheter, ci sono due traduzioni utilizzate frequentemente, catetere centrale ad inserzione periferica o catetere centrale inserito perifericalmente.

In entrambi i casi il PICC è un catetere che entra da una vena periferica e ha l'apice in prossimità della vena cava superiore. Il PICC offre le stesse prestazioni di un CVC.

Il PICC ha avuto un esordio contrastato a causa della mancanza di dati e di analisi approfondite, in Italia dal 2003 ha conosciuto una crescita continua grazie alla preziosa attività di divulgazione del GAVECELT.

Lo sviluppo della tecnica del impianto e gestione del PICC si è modificata da tecnica mista che vedeva medico e infermiere a tecnica di impianto a gestione infermieristica.

Il PICC ha un impianto variabile, con un approccio tecnologico di base se l'inserzione avviene dalla cubitale mediana all'utilizzo di un ecografo da parte di un infermiere per reperire l'accesso venoso dal bicipite.

In queste news brevi riflessioni e suggerimenti.

Torna alla lista tags e scorri per trovare quello che preferisci.

  • picc medicazioneIl 4 dicembre a Bologna si terrà il XII PICC Day, l'evento formativo sulle tecniche e tecnologie legate al catetere centrale ad inserzione periferica, il PICC.

    La tipologia di CVC che negli anni si è diffusa e l'impianto è stato oggetto di una specializzazione infermieristica, il congresso sarà un occasione di vedere lo stato dell'arte.

  • cvc ospedale miniL'impianto e la gestione di un CVC e/o di un PICC sono realizzati con la massima cura che gli strumenti a disposizione possono permettere all'operatore sanitario, sia esso medico o infermiere. Le complicanze accadono, non ci si può far nulla... di solito.

    La regione Sicilia ha un sistema regionale di sorveglianza delle infezioni CVC correlate, un sistema che spero migliori a breve.

  • picc trombo trombosiL'episodio è capitato in Australia ed è stato pubblicato in una rivista nel dicembre 2015.

    Un case report, non è una cosa frequente, ma è un episodio che ci sonsente di mantenere l'attenzione alle buone tecniche alta.

    Il case report riporta di un paziente sottoposto ad intervento chirurgico di laparotomia esplorativa per una pancreatite e immediatamente essendo noto che doveva fare un NPT è stato scelto il posizionamento di un PICC.

  • CVC linee guidaCVC e PICC sono utilizzati per infusioni prolungate, il materiale biocompatibile è studiato per non creare un attività da parte del sangue dove è immerso. In alcuni casi si forma un deposito di fibrina che può formare un amalgama con depositi trombotici, questa formazione si chiama fibrin sheat.

    L'effetto della presenza di un fibrin sheat causa problemi nell'utilizzo del CVC fino alla sua completa occlusione, le situazioni dipendono dall'accrescimento.

  • gavecelt newL'impianto del PICC ha raggiunto livelli tecnologici di sicurezza e precisione notevoli, la sua esecuzione richiede corsi specifici che mettono in pratica le ultime linee guida. Il livello tecnologico richiesto fa si che i corsi per infermieri siano pochi.

    Il GAVeCeLT realizza diverse edizioni del corso per imparare a impiantare i PICC, il deplian riporta:

  • piccIl PICC è un catetere centrale ad inserzione periferica che si è molto diffuso negli ultimi 15-20 anni grazie a fattori che lo rendono apprezzato sia dagli operatori che dai pazienti, favorisce la qualità della terapia, ma poi è necessario favorire anche la qualità della vita.

    La relativa facilità di posizionamento è molto apprezzata dagli operatori, mentre dai pazienti è apprezzato che essendo su di un braccio non da molto fastidio...

  • inizia picc dayIl 6 dicembre a Firenze si è tenuto l'XI Picc day, una iornata intensa, la sala plenaria CON forse più di 1000 fra infermieri e medici.
    Il più grande evento infermieristico monotematico, una giornata dedicata alle novità dell'impianto e gestione del piccolo organizzata da GAVECELT.
    Nel programma della giornata ci sono state relazioni internazionali, picc in ematologia, picc e tappini a pressione, picc e  disostruzione con urokinasi i principi nel dettaglio.

  • easy piccTracciare, monitorare e valorizzare il lavoro infermieristico è doveroso oltreché utile.

    Nell’ambito degli accessi vascolari è stata realizzata una risorsa informatica che rende possibile gestire il picc team permettendo quindi la registrazione e la documentazione di quello che fa l’unità operativa e di disporre di estrazioni statistiche in tempo reale.

  • picc midline impianto gestione libro

    Un libro emozionante, preciso, ricco di immagini e dettagli, attento ai concetti di base esattamente come alla tecnica più innovativa. 

    Il libro "Manuale GAVeCeLT dei PICC e dei MIDLINE, indicazioni, impianto, gestione" è un volume dedicato agli esperti, ai PICC team ma anche a chi ne vuole sapere di più. Un grande lavoro divulgativo del dott.Pittiruti e del dott.Scoppettuolo.

  • gavecelt newIl progetto educazionale è a cura del Polo Didattico GAVeCeLT, il corso è riservato a medici e infermieri già attivi come impiantatori di PICC e Midline, sempre più aziende sanitarie hanno gruppi specializzati nell'impianto e gestione dei PICC.

    Il Polo Didattico GAVeCeLT ha realizzato un corso teorico pratico di una giornata, e uno di 4 giornate.

     

  • piccFirenze vede anche la terza giornata di lavoro del GAVeCeLT dedicata ai PICC, il XI PICC Day si terrà il 6 dicembre - ore 9-13 e 15-18, le due giornate precedenti sono dedicate al mondo dei CVC, sono sessioni a latere i corsi educazionali.

    Il PICC ha uno sviluppo tecnologico in continuo divenire e la giornata del PICC day e un momento per fare il punto sulle migliori prove di efficacia e le nuove tecnologie.

  • Lo studio randomizzato porta a confronto due tipologie di medicazione del catetere venoso periferico (cvp), una medicazione standard ed una che vede nel punto di ingresso dell'agocannula l'apposizione della colla in cianoisoacrilato.

    Questa colla l'ho vista applicare sul PICC con risultati interessanti, adesso se l'utilizzo si estende per le ago cannule potrebbe essere un?opzione in più, lo studio però mi lascia dei dubbi.

  • L'articolo pubblicato sulla rivista "European e-Journal of Clinical Nutrition and Metabolism" riporta un esperienza di due pazienti che hanno riferito un dolore localizzato.

    Il dolore concomitante all'infusione non è stato sottovalutato e l'indagine ha mostrato la presenza di una frattura del CVC. Le immagini del CVC rimosso

  • Il malposizionamento, o una dislocazione riferita ad un CVC, si verifica dopo più giorni, quando ad un controllo radiologico l'apice del CVC/PICC non più in prossimità dell'atrio destro.

    Il catetere si è malposizionato/dislocato quando l'apice si trova in un altra vena, giugulare, vena controlaterale, azygos o la mammaria, la possibilità che la dislocazione sia causa del flush può dare fastitio, ma essere responsabili richiede di sapere anche quando si fanno cose che comportano dei rischi.

    C'è uno studio che offre una risposta certa.

  • piccIl PICC è un CVC apprezzato dagli utenti ed è un aspetto che avevo avuto modo di valutare un decennio fa con uno studio sulla qualità della vità del paziente portatore di PICC, ma oggi guardando nel web è possibile averne una percezione positiva leggendo i blog e guardando le immagini.

    La percezione è tangibile su pinterest, un social che consente di archiviare le immagini in bacheche, condivise.

  • Il PICC tipo Groshong® è quello con cui ho avuto modo di fare esperienza fino al 2005, un catetere centrale ad inserzione periferica dove l'utilizzo che ho avuto modo di mettere in pratica era per le chemioterapie ma ha un utilizzo anche per antibioticoterapie prolungate.

    La riflessione in quegli anni era semplice, se il catetere entra da un accesso periferico nulla vieta che sia impiantato da infermieri, opportunamente formati ed in piena autonomia e dopo qualche anno quello che sembrava fantasia è diventato realtà,

  • Gli standard per l'inserzione di un CVC potrebbero essere interpretati all'italiana con un classico "facciamo come possiamo", invece è proprio un articolo tutto italiano pubblicato sulla rivista scientifica Assistenza Infermieristica e Ricerca (AIR), che detta gli standard per una corretta inserzione del PICC.

    La rivista Assistenza Infermieristica e Ricerca (AIR) è una rivista ad alto contenuto tecnico scientifico coordinata dalla professoressa Paola di Giulio.

     

  • gavecelt newUna delle relazioni più interessanti dell’ultimo PICC Day tenutosi a Roma il 30 novembre 2016 è stata senz’altro quella affidata a Giancarlo Scoppettuolo, infettivologo della Fondazione Policlinico ‘A.Gemelli’ di Roma, uno tra i più importanti esperti europei nell’ambito delle infezioni da catetere venoso.

    La sua relazione è disponibile sul ns. sito sia come presentazione di diapositive sia come video. Ma è talmente rilevante che ci pare utile riassumerla in questa newsletter.

  • La ricerca sui Cateteri Centrali ad Inserzione Periferica (PICC) negli ultimi 15 anni ha presentato un fortissimo impulso tecnologico, di conseguenza l'impiego dei PICC si è diffuso dagli ospedali al territorio.

    Il mese scorso è stato pubblicato lo studio "Complications with peripherally inserted central catheters (PICCs) used in hospitalized patients and outpatients: a prospective cohort study" di Delphine Grau,at al.

    Lo studio vuole valutare o fare ipotesi sui costi e la natura delle complicazioni PICC-correlate dall'inserimento alla rimozione ed analizzare il rischio di fattori basati sulla diversa gestione.

  • gavecelt newVi ripropongo la newsletter del GAVECELT con una domanda molto interessante che il dott.Pittiruti ha ricevuto spesso.

    Questa domanda, che ad alcuni di Voi potrà sembrare pleonastica, ad altri misteriosa, ad altri intrigante, è invero una delle domande ‘più gettonate’ del sito GAVeCeLT. Non passa settimana che almeno uno di Voi non ci rivolga una richiesta di chiarimento a proposito delle specifiche professionali e di preparazione che debba avere un professionista sanitario per poter impiantare PICC e cateteri Midline