comunicato stampa

comunicato stampa

  • logo provincia autonomaIl caso è ormai già noto: ieri (15 novembre) una giornalista di una testata nazionale si è introdotta senza autorizzazione nel reparto di pediatria dell’Ospedale di Bressanone per fare delle riprese di un bambino profugo ivi ricoverato.

    Il bimbo è stato trovato due giorni fa, solo ed in grave stato di ipotermia, nel ripiano sottostante di un vagone merci nella stazione del valico del Brennero.