Up

Identificazione, prevenzione e gestione della malattia renale cronica nell’adulto

Identificazione, prevenzione e gestione della malattia renale cronica nell’adulto
Date:
17 Maggio 2014
Downloads:
439 x

Identificazione, prevenzione e gestione della malattia renale cronica nell’adulto

Una linea guida interessante

l'introduzione riporta:

Introduzione
La malattia renale cronica (MRC) è ormai emersa come un problema di salute pubblica di prima grandezza su scala mondiale.
Istituzioni internazionali come il Center for Disease Control and Prevention identificano la MRC come una delle grandi priorità dell’era della transizione epidemiologica, e una revisione sistematica della prevalenza della malattia in Europa ha messo in luce che nei paesi europei il problema è dello stesso ordine di grandezza riscontrato negli Stati Uniti.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

In Gran Bretagna sono stati varati piani articolati per individuare i soggetti con disfunzione renale o con gradi minori d’insufficienza renale. La prevalenza della MRC varia in rapporto all’età media della popolazione di riferimento e alle condizioni socioeconomiche.
Si stima che, sebbene la percentuale sia più bassa che negli Stati Uniti dove la frequenza della MRC è dell’ordine del 20%, nella popolazione adulta italiana circa 1 individuo ogni 7 (13%) abbia un grado d’insufficienza renale moderata, cioè una funzione renale (espressa come filtrato glomerulare) dimezzata o più che dimezzata rispetto alla norma.

In Italia il problema è virtualmente sconosciuto alla popolazione ed è ancora poco conosciuto e largamente sottovalutato dai medici e dagli organi di governo della salute pubblica.

Nel 2004 una cooperazione internazionale promossa dalla American Kidney Foundation ha varato l’iniziativa KDIGO (Kidney Disease Improving Global Outcomes) con il
preciso scopo di risolvere problemi attinenti la definizione dell’insufficienza renale: l’iniziativa ha proposto una classificazione. Gli esperti che hanno aderito all’iniziativa hanno prodotto una classificazione delle malattie renali unica e applicabile su scala mondiale, basata su esami semplici e poco costosi (filtrato glomerulare calcolato in base alla creatinina plasmatica, esame delle urine, ecografia, alcuni esami del sangue) che è stata accettata dalle maggiori società scientifiche nazionali che si occupano di malattie renali.


Questa classificazione ha il pregio di consentire rilevazioni epidemiologiche coerenti in varie realtà sanitarie, permettendo di studiare su vasta scala le dimensioni del fenomeno e le sue dinamiche. La categorizzazione della MRC in cinque stadi è stata ormai adottata su scala mondiale ed è stata rifinita in vari documenti di cui l’ultimo risale a luglio 20116.
Per selezionare le basi conoscitive utili per la prevenzione e il trattamento della MRC, l’Istituto superiore della sanità (ISS) ha promosso una iniziativa finalizzata ad adattare linee guida preesistenti specifiche per la malattia renale cronica prodotte nel 2008 dal National Institute for Health and Clinical Excellence (NICE)....

 

License Agreement

Questa risorsa è esterna al sito ed è stata messa online su server esterni a www.infermieriattivi.it, in ogni momento e senza preavviso il download potrebbe non funzionare per rimozione del file o del link di destinazione.

Scaricando il documento accetti che tutti i diritti sono riservati ai rispettivi proprietari citati nel documento scaricato.

 

I agree to the terms listed above
 
 
Powered by Phoca Download