logo ecg guruL'ECG è un tracciato che vediamo spesso ma se non si lavora in cardiologia o in area critica, solitamente sono nella norma.

Un bel sito con più di un centinaio di tracciati diversi è ECG Guru, mi ha colpito l'articolo sull'iperpotassiemia.

 ECG guru è un sito web nato nell'ottobre 2011 e da allora hanno inserito centinaia di tracciati.

Un sito che a prima vista ricorda i siti in vecchio stile e sempra un po statico ma basta utilizzare il box della ricerca in alto a destra, il "Keyword search" e appare il completamento automatico della ricerca dove mostra i risultati disponibili in tempo reale, questa è alta tecnologia per i siti web.

La ricerca testuale degli ECG si può fare anche dalla colonna a sinistra  dove si vede l'elenco degli ECG disponibili.

Un ECG che non ho mai visto è quello dell'iperpotassiemia o iperkaliemia, una situazione che è andata alla ribalta per situazioni criminali ma che spesso può capitare per motivi clinici diversi.

Vedere il tracciato consente di riconoscerla immediatamente.

La pagina http://ecgguru.com/ecg/hyperkalemia è in inglese ma essendo termini tecnici frequenti la traduzione di google chrome risulta ben leggibile senza troppi strafalcioni, che comunque ci sono e ad esempio riporto:

Segni ECG possono variare tra le persone con iperkaliemia, ma in generale:

I livelli sierici di K di 5,5 mEq / L o superiore  può causare anomalie della ripolarizzazione come alto, alzato onde T.

Siero K livelli di 6,5 mEq / L o maggiore  causa paralisi progressiva degli atri. Le onde P perderanno ampiezza, ampliare e appiattire. Il segmento di PR si allungheranno. Alla fine, le onde P spariranno.

I livelli sierici di K di 7,0 mEq / L  o superiore può causare anomalie di conduzione. QRS amplieranno e il tasso rallenterà. Ci può essere blocco di branca o blocchi fascicolari. La morfologia QRS sarà bizzarro - non necessariamente presentano un motivo tipico blocco di branca. Si possono verificare blocchi AV, sia con ventricolare o ritmi di scappamento giunzionale.

 

 

La parte più interessante è che essendo un sito che non vuole fare grandi numeri ma essere risorsa per gli educatori ha dei link a siti di approfondimento e nel caso dell'iperkaliemia rimanda alla pagina creata da Edward Burns http://lifeinthefastlane.com/ecg-library/basics/hyperkalaemia/ che entra nel dettaglio delle variazioni per valori diversi.

Un sito da sfogliare con attenzione http://ecgguru.com/

Se invece si prediligono i video hanno un canale youtube con 16 video di coronarografie e diagnostica per immagini ecc.. ma non è ancora all'altezza del sito deve crescere (LINK).

 

 

 

 

 

 

Accedi per commentare