La posta elettronica certificata (PEC) è una mail istituzionale che è utile in pochi rari casi dato che oggi per comunicare si usano direttamente i profili facebook e G+ e la mail è obsoleta.

Però soprattutto per i colleghi neolaureati che devono fare dei concorsi è sufficente una mail con funzioni di base ma soprattutto che sia veramente gratuita...

table>

La mail ordinaria o normale nasceva dall'idea che due PC si potessero trasferire delle informazioni di testo quindi il PC1 inviava una mail al PC2, il testo passava attraverso dei protocolli e se nel PC1 veniva cancellato il testo non ce n'è più traccia.

Inoltre se volevamo avere conferma della lettura era necessario indicarlo espressamente e il ricevente poteva non informare della lettura e quindi si restava nel limbo.

  

Poi la versione più moderna della mail è stata la webmail dove avendo un account ci veniva messa a disposizione una pagina web da dove collegandoci da qualsiasi PC avevamo tutte le mail disponibili.

Oggi c'è poi facebook e G+ che hanno una messaggistica istantanea e quindi la possibilità di tracciare la conversazione.

Ma la pubblica amministrazione?

Per comunicare con la pubblica amministrazione la sola tecnologia non basta è necessario una normativa apposità che definisca che gli enti pubblici che hanno delle mail hanno anche degli obblighi.

La PEC è una mail burocratica in pratica il PC1 invia la mail al PC2 ma nel mezzo c'è il PC server che regista i passaggi e quando la mail arriva al server del PC2 viene inviata la mail al PC1 dell'arrivo del messaggio al server e poi quando il PC2 apre la mail viene inviata l PC1 la conferma di apertura del documento.

A questo punto per ogni mail PEC inviata ad una mail PEC si ricevono due risposte automatiche poi si riceve il messaggio di risposta se richiesto che a sua volta genera due mail.

Quindi se la mail PEC viene usata poco ha un senso, non può essere usata come mail per scrivere agli amici, perchè se non hanno una PEC potrebbero avere dei problemi.

I protocolli di codifica della PEC sono diversi dalla mail normale e quindi incompatibili se non si correggono le impostazioni dal pannello di controllo della mail.

La PEC è utilissima se si deve inviare una domanda per un concorso, ma se la PEc ci fa risparmiare i soldi della raccomandata perchè spendere per averla, meglio gratis.

L'unico servizio che la offre gratuitamente è dal sito   https://www.postacertificata.gov.it/

La casella mail che viene offerta è di soli 250 MB ma è più che sufficente per inviare le mail per i concorsi.

Il sito è dettagliato ma sottende spesso a servizi a pagamento tipo l'accesso ad elenchi o ad un mail con capienza maggiore.

Posta certificata

 

ATTENZIONE AGGIORNAMENTO DEL 26/7/13

Ho letto un articolo del collegio di Bologna che diceva che il sito postacetificat@.gov.it non dava la PEC, bo, eppure sul sito c'è scritto che danno la posta certificata, c'è tanto di decreto LINK dove dicono che fanno  

 Il decreto riporta:

Il presente decreto definisce le modalita' di rilascio e di utilizzo della casella di posta elettronica certificata assegnata ai cittadini ai sensi dell'art. 16-bis, commi 5 e 6, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, di seguito: «PEC»,

E poi ripete tante volte PEC e poi ci sono tante aziende insieme che danno questa PEC, perchè il mio collegio mi dice che non è una PEC, in fondo hanno anche chiamato il sito postacertificat@ sarebbe pubblicità ingannevole.

Come verificare, basta registrarsi.

Con pochi passaggi  ho la mia mail ........... franco.ognibene@postacertificata.gov.it   

Questa mail però non è una PEC........ ma un pacco.

Hanno pagato qualcuno per erogare una tipologia di mail che tutti erogano gratis.

E io pago :-(

 

 

 

Pin It