I dati di un questionario online possono essere un elemento aggiuntivo alla tesi di laurea oppure il cuore a seconda dell'importanza che hanno nel lavoro che state progettando.

Fare un questionario online è semplice e può dare molta soddisfrazione, alcuni passaggi per realizzarlo gratuitamente con google...

La prima fase è la progettazione a tavolino, lo studio dei contenuti della vostra tesi vi aiuterà molto nella scelta delle domande e nel mostrarvi esperti o meno del settore che volete indagare.

Primo step, avere un account google, tutti i prodotti che google offre online sono accessibili solo se siete registrati.

Poi andate sul vostro Google Drive, (LINK).

Quindi scegliete NUOVO/ALTRO/Moduli Google

questionario tesi

A questo punto si apre una pagina, "Modulo senza titolo", subito sotto c'è lo spazio per la descrizione, il format consente di lavorare e modificare direttamente la pagina che verrà mostrata online.

Titolo, 

E' come il titolo di un libro a colpo d'occhio quando leggete il titolo avete deciso all'80% se leggerlo o meno, quindi se ci sono dei dubbi mettetene uno provvisorio e ripensateci dopo.

Descrizione,

questo è il passaggio più impegnativo, dato che chi lo legge conclude adesso la decisione se aiutarvi o meno, io mettrei alcuni elementi che rispondono a semplici domande, tipo:

Chi sei? Laureando, ricercatore o altro.

Da dove nasce la tua ricerca? Studi bibliografici, carenze nei dati, esigenza di migliorare, creare un prodotto nuovo.

Dove pubblicherai i dati? Sulla tesi, sui social, su siti web o pubblicazioni.

Poi il cuore le domande, mirate, chiedi una cosa sola e da più opzioni, se è complessa puoi metterci un ulteriore descrizione.

Le risposte che possono essere date di default compare scelta multipla, puoi ricevere anche risposte di testo o sfogliare le opzioni più adatte.

La risposta più adatta dipende dal tuo argomento di tesi, se ci sono studi pregressi o è un settore nuovo.

Per aggiungere un ulteriore domanda si usa aggiungi elemento e le opzioni aumentano a seconda delle vostre capacità, dato che avete uno strumento che vi consente di fare ricerche vere.

Fatto il questionario, revisionato più volte avete deciso è online.

Il vostro questionario avrà sicuramente un target, infermieri, studenti, coordinatori o altro, però se chi risponde lo è effettivamente non vi è noto non sapete se trovate uno che vuole mettere decine di risposte per falsare i vostri dati.

Per scoraggiare i comportamenti scorretti ci sono due modi, si può impedire che un utente inserisca più risposte ma in questo caso google chiede che l'utente sia registrato su google e questo è un grosso limite, opzione non consigliata, in alternativa per scoraggiare chi inserisce tante risposte a casaccio, è utile un testo chiaro e inserire 20-30 domande e poi diffonderlo nei social infermieristici su 1000 risposte non avrà un peso sufficente per modificare i risultati.

Importante chi fa una tesi spesso è concentrato su se stesso è in dirittura d'arrivo e si scorda che la diffusione sui social richiede tempo e o la si fa di persona o la fanno altri a gratis, ringraziare nel format conclusivo è importante perchè almeno un grazie a chi compila il vostro form, a chi lo divulga è importante.

Per fare divulgazione nei gruppi contattate gli amministratori chiedete consigli, cercate di presentare il questionario nell'ora giusta.

Con Google non c'è limite alle risposte che potete raccogliere e dopo potete salvare i risultati nel formato che vi è più utile, excel, pdf o altro.

Per attivare il vostro sondaggio si clicca "invia modulo" e avrete un link breve http://goo.gl/forms/VuAdssYeOX

Oppure se avete un blog potete inserire un frame per mostrarlo in una pagina come nel questionario di esempio.

 

 

 

Nel vostro Drive sarà presente il file del sondaggio che si aggiornerà con le risposte.

Franco

 

Pin It