I corsi FAD gratis sono interessanti per gli infermieri perchè il rapporto credito/euro è 0, perchè puoi scegliere la formazione sulla base degli interessi personali, curiosità, voglia di approfondire un argomento o di mettersi alla prova. I corsi FAD sono anche un occasione per farsi conoscere da parte dei provider e da parte delle aziende che fanno da sponsor e di vedere realizzata una pubblicità buona e utile.

AGENAS dovrebbe però dare delle indicazioni delle specifiche di trasparenza che in questi giorni non si sono viste.

Di corsi FAD sponsorizzati ce ne sono molti e essendo corsi online tanti mettono a disposizione l'accesso diretto.

Ci si registra vedi lo sponsor e poi entri nel merito del corso.

Ovviamente un corso FAD viene indicizzato da google e quando cerchi il corso arrivi alla pagina e con un investimento per un corso FAD il provider e lo sponsor hanno una visibilità dell'ordine di 50.000-100.000 visitatori.

Questo perchè siamo in tanti a navigare, e perchè se il collega parla di un corso perchè non andare a cercarlo.

 

Se da un lato ci sono provider che mettono a disposizione corsi sponsorizzati, come quello di Mediserve, sponsorizzato da Alfawassermann (LINK), o come quello di Springer sulla cardiologia interventistica (LINK).

Poi ci sono i corsi FAD gratuiti delle associazioni come la NMCD (LINK) che offre l'accesso anche hai non iscritti, oppure altre associazioni erogano corsi FAD gratuiti solo agli associati.

Un corso ECM ha la funzione di distribuire conoscenza, la FAD ha la possibilità di arrivare a molte più persone e quindi l'interesse degli sponsor che consentono di realizzare corsi FAD gratuiti.

Un corso FAD presente online viene poi indicizzato da google e consente allo sponsor di far vedere il proprio logo vicino ad un iniziativa formativa e quindi il circuito della pubblicità si chiude e a me va bene, ho un corso gratis.

In questo fine settimana mi sono trovato a più di un corso chiuso, non accessibile.

Non vi riporto i corsi che hanno dato buca, magari ho capito male io.

Ma cercando nel Blog corsi ECM FAD gratuiti per infermieri, il 16 marzo un anonimo scriveva che un corso che apriva il 15 marzo alle 8 di mattina il messaggio mail automatico era attivo, il corso è completo, (LINK).

Cercando ho trovato altri provider che all'avvio avevano corsi con dei problemi di configurazione, ma gli mandi una mail e il giorno stesso o quello successivo rispondono.

La nostra formazione obbligatoria e regolamentata da AGENAS, link al sito e allora perchè non leggere cosa dicono sulla FAD.

Hanno una procedura lunghissima per i provider.

Per quanto riguarda la FAD gratis questa è inevitabilmente sponsorizzata o è pagata dall'associazione per i propri iscritti.

Ma se per lo sponsor sono presenti degli spazi ben definiti i rapporti fra sponsor e uso commerciale del corso non sono così chiari l'AGENAS riporta:

punto 3.07

Nella tipologia formativa FAD non è consentito il reclutamento dei partecipanti. Nel caso in cui un discente riceva le credenziali di accesso all’evento FAD da parte di qualsiasi soggetto, non si configura il reclutamento fermo restando che il provider non può in alcun caso fornire a chiunque ne faccia richiesta l’elenco dei partecipanti né l’elenco di coloro che hanno acquisito i crediti formativi (Cfr.: Regolamento applicativo dei criteri oggettivi di cui all’Accordo Stato Regioni del 5 Novembre 2009 – pag.15- p.to 3.2) (LINK)

Ovvero poco e niente.

Quindi essenzialmente il corso FAD potrebbe essere gratuito ma ridistribuito dallo sponsor a chi gli pare questo mi va bene non mi crea dei problemi uno paga e del corso ci fa quel che vuole.

Quello che mi fa incazzare è perdere tempo.

Se il provider eroga un pubblico servizio, se io svolgo un servizio pubblico che fa un corso di formazione certificato da un ente pubblico la domanda mi sorge spontanea.

Ma la pagina WEB di descrizione del corso è quindi un documento pubblico ufficiale?

Può un atto pubblico riportare informazioni false, tipo clicca qui registrati, ma tanto poi ti attacchi al tram?

Chi non ricorda il corso FAD inAuge che ha scritto siamo aperti e dopo pochi giorni aveva completato le iscrizioni ed aveva erogato i crediti al max della capacità, ed era scritto nelle pagine che sono state immediatamente corrette.

Allora la preghiera che se qualcuno ha dei contatti scrivete ad AGENAS fategliela arrivare se per favore si interessino di definire dei criteri etici, di comunicazione nelle pagine FAD online da parte dei provider.

Nella descrizione devono essere riportate delle semplici indicazioni,

Corso FAD: attivo/non attivo

Iscrizione solo con codice: SI/NO

Distribuzione codice: tramite congresso/evento, rete sponsor ecc..

 

Non è una bella cosa far perdere del tempo ai visitatori e non è nemmeno una bella pubblicità.

 

 

{fcomment}

 

Log in to comment