La formazione a distanza per gli infermieri ha mostrato delle potenzialità enormi sin dal suo esordio, il primo corso FAD di Prex spa aveva raggiunto la cifra di 136.000 iscritti, un dato impressionante perchè era una fase sperimentale di 4 mesi da luglio a ottobre 2004.

La possibilità di arrivare ovunque è stata immediatamente nota ma non basta, oggi cercavo dei corsi FAD a pagamento per vedere cosa si stava creando e cosa veniva apprezzato.

La FAD per gli infermieri è un occasione mancata o in divenire, insomma il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto.

L'esperienza è sicuramente positiva per FADINMED, ACCMED e gli altri provider che realizzano corsi ECM a pagamento dato che non hanno rischi di investimento e dal budget iniziale decidono i corsi da realizzare.

La nostra professione potrebbe avere tantissimi corsi in modalità FAD dato che lavoriamo in contesti talmente diversi e soggetti a conoscenze specialistiche che il numero di corsi realizzabili dipende solo dalle conoscenze degli autori.

Prex è uno dei primi provider FAD e da sempre ha proposto corsi ECM a costo veramente basso, adesso è online con:

Il trattamento delle lesioni cutanee: lo stato dell'arte alla luce delle conoscenze attuali in campo vulnologico

Il percorso della marcia allergica: dalla dermatite atopica all'asma bronchiale

Professione infermiere: la responsabilità legale

I Nuovi Anticoagulanti Orali, aggiornamento per l'infermiere

Il risk management per la sicurezza dei pazienti e degli operatori sanitari

 

Obiettivo infermiere adesso è nel sito obiettivo ECM ha più corsi: 

Strategie per la gestione dei malati non autosufficienti

Paziente diabetico: importanza dell’accurato monitoraggio per una efficace personalizzazione terapeutica 

Formazione sulla sicurezza dei lavoratori D. Lgs. 81/08 – Sanità – Modulo base 

Metodologie di risk management in ambito sanitario - ed. 2015 

L'anticorruzione in sanità: politiche, programmi e strumenti per la prevenzione della corruzione

Mediserve ha fatto una scelta più coraggiosa unendo i corsi FAD in una collana, l'infermiere specialist, 11 corsi FAD ECM molto diversi fra loro dedicati alle varie specializzazioni infermieristiche (LINK).

L'impegno c'è tante persone lavorano per una FAD di qualità per gli infermieri, lo sappiamo con i corsi per infermieri di FADINMED, vediamo che si aggiunge l'impegno tecnologico degli ultimi corsi di ACCMED e c'è un impegno nella ricerca di nuovi contenuti e nella loro presentazione da parte di chi realizza corsi a pagamento.

Quindi cosa manca?

Ci manca la libertà di scelta, libertà che è limitata da fattori culturali come le parole chiave utilizzate dall'esordio del sistema ECM che ricorrono ancora oggi "formazione obbligatoria", "obbligo crediti".

Una persona non si può obbligare ad imparare cose nuove, la si deve motivare, ma quale motivazione c'è se poi ad un percorso formativo ECM FAD o residenziale poi non corrisponde nulla se non nuove responsabilità.

Responsabilità è poi una parola chiave della formazione che in ambito sanitario è purtroppo stata snaturata, dato che spesso si parla del responsabile come colui che la paga se ci sono dei problemi mentre purtroppo non si parla mai del responsabile come di colui che sa fare le cose, il mio meccanico è responsabile della meccani ca della mia macchina perchè lui sa fare.

Ma non continuiamo a non essere liberi di scegliere dato che dal 2009 lo stipendio è fermo mentre tutti i costi aumentano e quindi in realtà i corsi FAD a cui non accedo sono quelli a pagamento dato mi trovano davanti ad una scelta acquistare un corso ECM o un libro?

 

Accedi per commentare