L'equivalenza dei crediti ECM FAD con quelli non FAD è stata presentata a febbraio dalla CNFC ed è stata accolta subito come con clamore facendo attenzione a solo a cosa volevamo come infermieri guardando al significato nel suo complesso.

La riflessione è emersa grazie a aleale con una domanda banale, che poi non è... e per rispondere ho cercato i riferimenti nel web avendo dubbi e perplessità...

Alla domanda i crediti ECM residenziali valgono come i crediti ECM FAD tutti diremmo si, ma è la risposta è sbagliata.

 

Nel sito agenas al link http://ape.agenas.it/comunicati/archivio-comunicati.aspx in data 5 marzo 2013 riportavano:

La Commissione nazionale per la formazione continua nel corso della riunione del 7 febbraio 2013 ha stabilito che gli infermieri professionali, per il triennio in corso (2011/2013), possono acquisire il 100% dei crediti formativi per la tipologia formazione a distanza con o senza tutoraggio, fatte salve le indicazioni riportate nel paragrafo 8 'Autoapprendimento senza tutoraggio (FAD)' del documento concernente i 'Criteri per l’assegnazione dei crediti alle attività ECM'

Il documento di riferimento è questo a pagina 15 http://ape.agenas.it/documenti/2.criteri_per_assegnazione_crediti_e_fsc.pdf

Il paragrafo 8 riporta indicazioni sulla FAD senza tutoraggio e probabilmente le altre indicazioni a cui si riferisce la comunicazione sono quello definite come nota 2 e nota 3.

 

Il debito formativo per il triennio 2014-2016 è di 150 crediti il testo riporta:

La Commissione nazionale per la formazione continua nella riunione del 18 settembre ha individuato in 150 crediti il debito formativo per tutte le professioni anche per il triennio 2014-2016.

Si rende noto che tale debito formativo può variare in funzione del calcolo del debito formativo individuale triennale così come calcolato in base alla Determina della CNFC del 17 Luglio 2013.

Il documento del 17 luglio non riporta nulla sulla FAD (LINK) di conseguenza la decisione della CNFC che riguardava l'equivalenza dei crediti è andata in scadenza e adesso è ripristinato il 60%.

Attendiamo un ulteriore conferma dalla prossima riunione sperando arrivi prima del 2016.