PICC è la nota abbreviazione utilizzata per indicare un catetere venoso centrale ad inserzione periferica, il fatto che il PICC sia un catetere centrale è determinato non dalla marca del prodotto che vediamo sul braccio dell'assitito, ma dal fatto che è documentato (RX o ecografico) il posizionamento in una vena centrale.

In alternativa se l'informazione non è riportata il dubbio di avere un midline deve esserci ed è tutto un altro catetere.

Scambiando messaggi con un collega tempo fa mi era sorto un dubbio PICC MIDLINE si no ma sono unguali ecc... quindi ci ho messo un poco ad elaborare e forse era un caso isolato e teorico.

Ma se avete esperienza in merito potete segnalarle nel box sotto.

 

Ripeto il concetto semplice.

Il PICC è tale perchè è documentato il posizionamento della punta di uscita in atrio destro o vena cava superiore, nel dubbio deve essere considerato un MIDLINE.

Può capitare che durante un posizionamento del CVC tipo PICC questo non riesce a risalire e decidono di tagliarlo e tenerlo a 10-20 cm per una decisione del momento a favore del paziente.

Ma montare un MIDLINE con un KIT per PICC a parere mio è PERICOLOSO.

Il motivo?

Il paziente avrà un presidio che riporta l'indicazione di essere un PICC, mentre invece è un MIDLINE (un agocannula più tecnologica e con limiti importanti).

Poi la lunghezza del catetere come è determinata, con un taglio alla base o all'apice?

La punta del catetere PICC o MIDLINE è un elemento determinante nell'avere un catetere non traumatico, atraumatismo che è certificato dal produttore, il taglio dell'apice per creare a priori un catetere di dimensione adeguata crea un alterazione del catetere che non ha più le caratteristiche di fabblica.

Il taglio dell'apice del catetere non deve essere fatto perchè crea spigoli vivi, che si impuntano, irritativi, taglienti e quindi trombogenici, potrebbe essere una fantasia ma basta fare la prova con un tubo di gomma a casa e la risultante è un tibo più corto con spigoli vivi oppure guardate una qualsiasi foto su internet di un tubo di gomma tagliato.

 

tubo gomma

 

tubo di gomma

 

 

Il PICC ha alcuni scopi semplici e indispensabili, infondere farmaci ipertonici, posizionare una via per un lungo periodo.

Quindi se ho un PICC e infondo un NPT non succede nulla.

Ma se ho un MIDLINE e infondo un NPT cosa posso avere entro 4-5 giorni?

Io penserei ad una flebite, ad un arto che si gonfia per deficit del circolo venoso e che se si insiste si ottiene una TVP... ma qui andiamo ad affrontare il dubbio, problemi di osmolarità o di manualità.

 

A mio parere se si monta un PICC come un MIDLINE questi non deve uscire dal reparto.

Il motivo?

Non mi dite che non può accadere ma da un punto di vista pratico se nel caso ipotetico abbiamo un PICC che è montato come MIDLINE nel passaggio dei ricoveri la documentazione informativa può non seguire e se uno legge la marca del catetere nel braccio vede PICC.

 

Ricordiamoci che il MIDLINE non sopporta l'infusione di una NPT, di qualsiasi marca, il motivo è dato dal fatto che il sistema venoso periferico si irrita, si infiamma, perchè infondere un prodotto con un milliosmolarità superiore a 600 e causa flebiti e basta.

Se abbiamo NPT di poco superiori e le infondiamo in via periferica dopo 2-3 giorni vediamo la flebite e la sostituiamo, con il midline non ci se ne accorge e si fanno danni peggiori.

 

La  presenza di un catetere nel braccio di un nostro assistito che riporta l'indicazione PICC è sempre da verificare con la documentazione in cartella, deve essere riportato che è stato fatto il controllo radiologico/ecografico del corretto posizionamento.

Nel dubbio basta che il medico di reparto chieda un RX.

 

Midline

 

picc

Pin It