Pensavo fosse un PICC, invece era un Midline

picc con biopatch

PICC (peripherally inserted central catheter) è la nota abbreviazione utilizzata per indicare un catetere venoso centrale ad inserzione periferica.

Il fatto che il PICC sia un catetere centrale è determinato non dalla marca del prodotto che vediamo sul braccio dell'assitito ma dal fatto che è documentato il posizionamento in una vena centrale (RX o ecografia), se no potrebbe essere un Midline.

Perchè posizionare un PICC come Midline 

Può capitare che durante un posizionamento del CVC tipo PICC questo non riesce a risalire per cui decidono di tagliarlo e tenerlo a 10-20 cm per una decisione del momento a favore del paziente.

Il PICC è tale perchè è documentato il posizionamento della punta di uscita in atrio destro o vena cava superiore, nel dubbio deve essere considerato un Midline.

In alternativa, se l'informazione non è riportata il dubbio di avere un Midline deve esserci; perchè è tutto un altro tipo di catetere.

Il motivo è che il paziente avrà un presidio che riporta l'indicazione di essere un PICC, mentre invece è un MIDLINE (un agocannula più tecnologica e con limiti importanti).

L'utilizzo dei due accessi vascolari è diverso

Il PICC ha alcuni scopi semplici e indispensabili, infondere farmaci ipertonici, posizionare una via per un lungo periodo.

Quindi se ho un PICC e infondo una NPT non succede nulla.

Ma se ho un MIDLINE e infondo un NPT cosa posso avere entro 4-5 giorni?

Personalmente penserei ad una flebite, ad un arto che si gonfia per deficit del circolo venoso e che se si insiste nell'utilizzo si ottiene una TVP... Ora sorge il dubbio.. andiamo ad affrontare i problemi di osmolarità e di manualità.

Se si monta un PICC come un Midline il paziente non dovrebbe uscire dal reparto

Il motivo?

Non mi dite che non può accadere ma da un punto di vista pratico se nel caso ipotetico abbiamo un PICC che è montato come Midline nel passaggio dei ricoveri la documentazione informativa può essere incompleta e se uno legge la marca del catetere nel braccio vede PICC e penserà sia quello.

Ricordiamoci sempre che il Midline non sopporta l'infusione di una NPT di qualsiasi marca ma solo di alcune specifiche.

La spiegazione è dato dal fatto che il sistema venoso periferico così facendo si infiamma e irrita perchè infondere un prodotto con un milliosmolarità superiore a 600 nel Midline causa solamente delle flebiti.

Se abbiamo una NPT di poco superiori a 600 mOsM e le infondiamo in via periferica dopo 2-3 giorni vediamo la flebite, sostituiamo l'accesso con un Midline, non ci se ne accorgiamo, e si fanno danni peggiori.

Conclusioni

La  presenza di un catetere nel braccio di un nostro assistito che riporta l'indicazione PICC è sempre da verificare con la documentazione in cartella, deve essere riportato che è stato fatto il controllo radiologico/ecografico del corretto posizionamento.

Nel dubbio basta che il medico di reparto chieda un RX.