master online infermieri

infermieri e norme

L'assistenza infermieristica è normata per molti aspetti specifici.

Con il D.M. 739/94 l’infermiere, da figura ausiliare diviene, per legge, un professionista sanitario autonomo e con una propria responsabilità professionale.

Inoltre, all’art. 1 co.3, paragrafo F, il DM specificato recita che “l’infermiere per l’espletamento delle proprie funzioni si avvale, ove necessario, dell’opera del personale di supporto. Questo sta a significare che, l’infermiere, si avvale degli operatori di supporto dove e quando lo ritiene necessario e non se è presente o se l’amministrazione lo prevede.

La presenza del personale di supporto è, pertanto, necessaria nel servizio affinché il responsabile della assistenza infermieristica possa pianificare e gestire gli interventi assistenziali e, anche, igienico – domestico – alberghiero.

Negli U.S.A., la figura dell’infermiere consulente nasce tra gli anni ’70 e i primi anni ’80. In Inghilterra, la consulenza infermieristica è introdotta negli anni ’90. In Italia se ne sta iniziando a parlare da poco. E, comunque, è necessario fare riferimenti giuridico - deontologici al fine di contestualizzare la figura del consulente infermieristico....

In data 13 Gennaio 2011, sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il D.M. 9 novembre 2010: è ' il profilo delle infermiere volontarie della C.R.I. L'infermiera volontaria della C.R.I non è un infermiera abilitata ai concorsi del SSN ed il termine infermiera è utilizzato impropriamente.

Navigando on line mi imbattuto in una cosa sconcertante, sbalordiente, deprimente, allucinante! Un ABUSO autorizzato della PROFESSIONE INFERMIERISTICA.

Il 13 gennaio 2011 viene pubblicata sulla gazzetta ufficiale n°9 il DM 9/11/2010 citato così: disciplina del corso di studio delle Infermiere volontarie della croce rossa italiana...

 

E' stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale il regolamento per il riconoscimento dei titoli di infermiere acquisti nei paesi comunitari ed extracomunitari.

 DECRETO 29 luglio 2010, n. 268  
 Regolamento ai sensi dell'articolo 24 del decreto legislativo 9 novembre 2007, n. 206, recante disciplina delle misure compensative per il riconoscimento dei titoli professionali conseguiti nei Paesi comunitari ed extracomunitari ai fini dell'esercizio delle attivita' professionali di medico chirurgo, medico specialista, medico veterinario, farmacista, odontoiatra, psicologo, ostetrica, tecnico sanitario di radiologia medica, infermiere. (11G0034) (GU n. 35 del 12-2-2011 )