logo enpapiQuando si inizia l'attività come infermiere libero professionista ci si deve iscrivere ad ENPAPI, la procedura richiede pochi passaggi ma vanno fatti con cautela ed attenzione poichè è una procedura ufficiale.

L'iscrizione è obbligatoria anche per tutte le attività infermieristiche svolte al di fuori di quella da lavoro dipendente.

Perché iscriversi ad ENPAPI?

Se stai pensando di iscriversi ad ENPAPI sei un infermiere iscritto all'Ordine delle Professioni Infermieristiche (OPI) ed hai avuto un offerta di lavoro con una tipologia libero professionale o contratti simili, l'iscrizione deve avvenire sia se si lavora in forma individuale o associata.

In forma individuale in quanto titolari di:
-partita IVA,
-rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
-prestazioni di lavoro autonomo non abituale. 

in forma associata in qualità di:
-associato ad uno studio professionale;
-socio di cooperativa sociale con rapporto di lavoro autonomo.

L'iscrizione è obbligatoria per legge e  una volta iscritto, il professionista, comincia a maturare i requisiti necessari per acquisire il diritto a ricevere le prestazioni previdenziali ed assistenziali erogate dall’Ente.

Il modulo di iscrizione a ENPAPI:

Per iscriversi è necessario compilare un modulo per la domanda di iscrizione (scarica dal LINK) che si può ritirare anche presso gli uffici dell'Ente. Al modulo va allegata un copia fronte e retro di un documento di identità (valido).

Nel modulo, oltre i dati anagrafici, viene richiesto se si predispone della possibilità di riduzioni o esoneri che non sono comulativi. L'esonero o la riduzione si sceglie in base al proprio contratto di lavoro. 

Dopo l'elenco di questi esoneri il modulo fa una postilla "N.B. In caso di contestuale o esclusivo esercizio dell’attività libero professionale sotto forma di
rapporto di collaborazione, dovrà essere compilato l’apposito modulo di iscrizione presente nella Sezione Gestione Separata ENPAPI"

Il secondo passaggio è inviare all'Ente il modulo compilato, e la fotocopi del documento con una raccomandata A/R.

L´Ente stesso dopo aver fatto le verifiche opportune, confermerà al neo-iscritto l´avvenuta iscrizione, il numero di matricola il tesserino per l'accesso all'area riservata e le informazioni che riguardano gli adempimenti previsti dal Regolamento di Previdenza.

Cosa fare in caso di cambio residenza/domicilio?

E' importante comunicare all'Ente i cambiamente nei dati anagrafici in modo tempestivo, anche per questo procedimento è stato predisposto un modulo da compilare (LINK) e da inviare con ricevuta a/r insieme ad un documento di identità.

Iscriversi a ENPAPI è importante per avere delle certezze future in caso di eventi che non permettono di lavorare per un certo periodo.

L'Ente infatti, assicura LE prestazioni pensionistiche di vecchiaia, invalidità, inabilità, superstiti (di reversibilità ed indirette) ed indennità di maternità, ai sensi del Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151. Dal 1 gennaio 2005 eroga anche prestazioni assistenziali a beneficio dei propri assicurati connesse alla presenza di uno stato di bisogno, di uno stato di malattia ed a titolo di contributo per spese funebri.

La pensione di vecchiaia è rivolta gli assicurati ENPAPI che hanno compiuto i 65 anni di età e dopo aver versato 40 anni di contributi o secondo le normative recenti.

Le normative cambiano frequentemente per vedere le ultime novità leggi la pagina dedicata di ENPAPI LINK.

 

Pin It
Accedi per commentare