infermieri precariC'è un infermiere che fa i turni su 5 giorni e un impiegato che lavora dal lunedì al venerdì, un giorno si incontrano e l'impiegato gli fa notare che lui fa 40 ore a settimana, mica come gli infermieri che ne fanno 36 e sono sempre a casa e chissà che stipendio.

Allora i due iniziano il confronto fra la loro situazione...

I giorni di riposo:

Il lavoro di un impiegato prevede 2 giorni a casa ogni settimana, per un totale di 104 giorni.

L'infermiere fa 6 riposi al mese, per un totale massimo di 72 giorni.

Poi i festivi:

Sono 11 giorni all'anno circa, l'impiegato li fa tutti a casa e se c'è il festivo in domenica o lo recupera e sta a casa o gli viene pagato.

L'infermiere è sempre al lavoro e si deve organizzare per tempo ed andare in competizione con i colleghi, il servizio deve restare attivo. il festivo lavorato viene messo nel conteo delle ore e sparirà per primo appena il turno non collima con le ore mensili.

I giorni di ferie

All'impiegato caricano tutte le ore dal 1 gennaio e nell'arco dell'anno le farà tutte, se non riesce a gennaio dell'anno successivo programmerà le ore rimaste, all'infermiere caricano le ore maturate, così che nel periodo estivo gli faranno smaltire le ferie dell'anno precedente.

I permessi

l'impiegato chiede 1 ora, mezza giornata, una giornata, l'infermiere fa il cambio turno nella stessa giornata, oppure con un collega che gli fa la lunga e si scarica 1 giorno di ferie e al recupero verso il collega si caricano le ore di straordinario... alla fine anche l'infermiere usufruisce delle ferie.

Sulla salute

L'impiegato lavora di giorno con ritmi costanti e poche pause per andare a fumare, l'infermiere ha un ritmo disordinato lavora di notte e causa alterazioni dell'umore, stress, abuso di caffè e tabacco, vietato in tutti i posti di lavoro... forse sono esclusi gli ospedali.

I luoghi comuni

L'impiegato lavora 5 giorni.

L'infermiere 3... perchè c'è ancora chi non ha capito che lo smonto notte è un giorno lavorativo, l'infermiere lavora 4 giorni e uno lo riposa.

Manca lo stipendio

L'impiegato prende dai 1400-1600 euro a seconda dei livelli, con 13 o 14 mensilità che sono altri due stipendi molto vicini a quello mensile.

L'infermiere, prende dai 1500 ai 1700 a seconda, con una tredicesima che supera di poco i 1000 euro perchè lo stipendio dell'infermiere è fatto di voci e vocine di indennità che non danno luogo ad aumento della tredicesima.

Gli extra

L'impiegato fa gli straordinari, li pagano oppure se non li pagano in alcune realtà contrattano, che alla percentuale di aumento orario corrisponda un aumento dei minuti, così ogni 60 minuti ne mettono a recupero di più.

L'infermiere fa gli straordinari a volte lo pagano a volte no, dipende, se accumula le ore le avrà pagate o andrà a recupero forse prima della pensione.

 

Alla fine l'infermiere pensa di essere in difetto e di perdere la "gara non gara", e afferma "questo mese prenderò 2000 euro netti", perchè finito il lavoro smarca e per lo stesso datore di lavoro continua a lavorare in libera professione.... con un monte ore che non sarà considerato straordinario.

L'impiegato lo interrompe... scusa la famiglia chiama, devo andare ad una festa di compleanno di mio figlio, buon lavoro.

 

 

Pin It

Newsletter Concorsi e Avvisi per infermieri

Se desideri essere aggiornato, iscriviti adesso.
Privacy e Termini di Utilizzo
Grazie