Fra lavorare con p.iva e dipendente ci sono delle differenze notevoli, il libero professionista può avere più committenti, può trattare l'importo e il monteore.

Ma la differenza principale è che il dipendente ha dei diritti che il libero professionista non ha...

 

L'esempio che riporto è quell' dell'ASP città di Bologna che ha pubblicato di recente il bando per accogliere le richieste degli infermieri, dato che se pubblichi online qualsiasi cosa con scritto "bando per infermieri" viene letto almeno 10.000 volte e ti risparmi un sacco di soldi in pubblicità.

Ma cosa chiede il bando?

Chiede ai libero professionisti di mandare il curriculum e poi sulla base di un colloquio sarà deciso chi deve essere assunto, ma il bando dell'ASP mi lascia dei dubbi può essere?

Al punto 2 riporta l'articolo 2229

Quando una persona si obbliga a compiere verso un corrispettivo un'opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione nei confronti del committente, si applicano le norme di questo capo, salvo che il rapporto abbia una disciplina particolare nel libro IV.

Al punto 3 hanno dimenticato di chiedere l'iscrizione del collegio, ma viene richiesta solo la dichiarazione di equipollenza... di solito rilasciata dal ministero ma per esercitare come infermiere serve l'iscrizione al collegio IPASVI che deve fare anche un esame di verifica della comprensione dell'italiano.

Il compenso non è trattabile come nemmeno è dato sapere il monteore mensile, poi 22.44euro/ora è ottimo se hai il regime dei minimi altrimenti in regime ordinario va bene se fai almeno 200 ore al mese.

Il punto 6 riporta la durata di 1 anno, buona però rende molto simile il contratto a un tempo determinato.

Il punto 8 riporta la formalizzazione dell'incarico...

incarico

 

L'art.53 del D. lgs 165/2001 riporta:

Art. 53 
          Incompatibilita', cumulo di impieghi e incarichi 
(Art. 58 del d.lgs. n. 29 del 1993, come modificato prima dall'art. 2 del decreto legge n. 358 del 1993, convertito dalla legge n. 448  del 1993, poi dall'art. 1 del decreto legge n. 361 del  1995,  convertito con modificazioni dalla legge n. 437 del 1995, e,  infine,  dall'art. 26 del d.lgs n. 80 del 1998 nonche' dall'art. 16 del d.lgs n. 387 del 1998).

Articolo che se si legge nel dettaglio è quello dei dipendenti del pubblico impiego, non fa parte del concetto espresso all'inizio nell,art. 2229.

A me sembra un contratto da dipendenti a tempo determinato solo che chi viene assunto a la p.iva non gli vengono pagati straordinari e se fa domande o non è disponibile a fare tutti gli orari richiesti, tanti saluti.



 LINK al Bando

LINK alla domanda

 

Accedi per commentare