Avviso concorso dirigente professioni sanitarie, Azienda Zero Veneto, in ARRIVO

L'AZIENDA ZERO ha pubblicato il bando di concorso nel BUR Veneto per l'attribuzione di un incarico di direttore della struttura complessa UOC Formazione e sviluppo delle professioni sanitarie.

Il bando riporta i dettagli dei requisiti di ammissione, utile per preparare i documenti nel caso si abbiano i requisiti o per comprendere quale percorso debba essere intrapreso per arrivare ad essere dirigente.

La domanda potrà essere inviata per 30 giorni dalla data di pubblicazione dell'estratto in Gazzetta Ufficiale, Il bando riporta:

Indizione avviso pubblico per il conferimento dell'incarico di direttore della uoc "formazione e sviluppo delle professioni sanitarie" - profilo professionale di dirigente delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e della professione di ostetrica - ruolo sanitario.

In esecuzione della Deliberazione del Direttore Generale di Azienda Zero n. 65 del 31/1/2022 è indetto avviso pubblico, per titoli e colloquio, per l’attribuzione di un incarico di

DIRIGENTE DELLE PROFESSIONI SANITARIE INFERMIERISTICHE, TECNICHE, DELLA RIABILITAZIONE, DELLA PREVENZIONE E DELLA PROFESSIONE OSTETRICA

DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA

U.O.C. FORMAZIONE E SVILUPPO DELLE PROFESSIONI SANITARIE

A RAPPORTO ESCLUSIVO

La presente procedura è disciplinata dal D.Lgs.30 dicembre 1992 n. 502, dal D.Lgs. 30 marzo 2001 n. 165 e dal D.P.R. 445/2000, in quanto applicabili. Ad essa si applicano, per analogia, la D.G.R. 343/2013 e il D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 484 (nelle parti richiamate dalla D.G.R. 343/2013).

L’Azienda garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro, ai sensi dell’art. 7, comma 1, del D.Lgs. n. 165/2001.

PROFILO DEL DIRIGENTE DA INCARICARE

Profilo oggettivo: contesto organizzativo in cui si colloca la Unità Operativa Complessa. 

Con la Legge Regionale del 25.10.2016 n. 19 è stata approvata la riforma del sistema sanitario della Regione Veneto che ha previsto l’istituzione dell’azienda per il governo della Sanità della Regione Veneto – Azienda Zero e ha ridefinito l’assetto organizzativo delle Aziende ULSS.

La Giunta Regionale, con deliberazione n. 733 del 29/05/2017, ha attribuito ad Azienda Zero anche le funzioni di cui all’art. 2 della legge regionale sopra citata tra le quali quelle delle procedure di accreditamento ECM.

Con il Decreto del Commissario di Azienda Zero n. 107 del 26/06/2017 è stato approvato l’Atto Aziendale con il quale è stata istituita la UOC Formazione e Sviluppo Professioni Sanitarie da ultimo modificato con Deliberazione del Direttore Generale di Azienda Zero n. 341 del 19/07/2019.

PROFILO OGGETTIVO

LA UOC Formazione e Sviluppo delle Professioni Sanitarie è la struttura che sostiene e diffonde la cultura della formazione e dell’educazione continua in medicina integrandola con i modelli organizzativi ed assistenziali declinati dalla programmazione del SSR.

Finalizza le proprie attività allo sviluppo multiprofessionale e multidimensionale delle conoscenze e competenze dei professionisti del SSR.

La UOC Formazione e Sviluppo delle Professioni Sanitarie svolge la propria attività supportando, in particolare, le Aziende sanitarie:

  • nel supporto tecnico alla formazione manageriale;
  • nella definizione di progettualità finalizzate allo sviluppo dei processi di innovazione e miglioramento dell’assistenza;
  • nella realizzazione di progettualità che valorizzino lo sviluppo delle competenze dei professionisti;
  • nella promozione di modelli operativi finalizzati all’integrazione multiprofessionale e multidisciplinare.
  • relativamente alle procedure di accreditamento ECM, di cui all’art. 2, comma 1 lett. g) punto 4 della L.R.19/2016, la UOC Formazione e Sviluppo delle Professioni Sanitarie svolge le seguenti principali attività:
  • la gestione del procedimento di accreditamento provvisorio e standard dei provider ECM;
  • la gestione delle attività amministrative inerenti alle richieste di modifica dei dati relativi agli eventi accreditati dai provider ECM al sistema regionale e istruttoria da sottoporre alla Commissione;
  • il supporto amministrativo alla Commissione regionale e all’Osservatorio e liquidazione compensi;
  • la gestione delle visite di verifica previste nell’ambito del procedimento di accreditamento standard;
  • il monitoraggio delle attività formative erogate dal Provider;
  • la gestione del procedimento sanzionatorio.

PROFILO SOGGETTIVO

Si richiedono competenze professionali, manageriali, conoscenze scientifiche ed attitudini ritenute necessarie all’assolvimento dell’incarico oggetto del presente avviso come segue:

  • esperienze nell’analisi dei bisogni e nella progettazione di processi/percorsi di assistenza adeguati a fornire la risposta appropriata ai diversi bisogni di salute;
  • esperienza nella progettazione organizzativa, con particolare riferimento ai modelli assistenziali, alla personalizzazione delle cure, alla presa in carico della persona, agli indicatori di processo, alla misurazione dell’efficacia e relativi esiti;
  • esperienza nell’ambito dei processi di accreditamento della struttura e di valutazione della qualità clinico-organizzativa dell’assistenza;
  • esperienza nella definizione delle competenze di contesto, del consolidamento dei valori, del rispetto dei codici deontologici ed etici dei dipendenti pubblici anche relativamente al momento dell’inserimento lavorativo del personale di nuova assunzione;
  • conoscenze scientifiche e professionali, dei processi di direzione e di coordinamento delle attività infermieristiche e tecnico sanitarie, del governo assistenziale e dei processi di assistenza infermieristica, ostetrica e tecnica, di natura preventiva, curativa, palliativa e riabilitativa;
  • conoscenza della legislazione di riferimento con particolare attenzione all’applicazione degli istituti contrattuali previsti in ambito nazionale e locale;
  • conoscenza delle procedure di accreditamento ECM verso le Aziende Sanitarie e altri Enti;
  • conoscenza del procedimento di accreditamento provvisorio, accreditamento standard e rinnovo dell’accreditamento standard dei Provider Regionali ECM;
  • conoscenza dell’attività di supporto istruttorio alla Commissione Regionale per l’ECM ed all’Osservatorio Regionale per la Formazione Continua;
  • conoscenza delle modalità di gestione delle visite di verifica previste nell’ambito del procedimento di accreditamento;
  • conoscenza delle modalità di monitoraggio delle attività formative erogate dai Provider;
  • co-progettazione ed uso dei sistemi informativi ed informatici al fine di garantire la disponibilità dei dati necessari al monitoraggio, controllo e revisione delle attività infermieristiche, ostetriche, tecniche e riabilitative;

REQUISITI GENERALI PER L’ AMMISSIONE

  1. cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi dell'Unione Europea.

Ai sensi dell'art. 38 del D.Lgs. 30.3.2001 n. 165 e dell'art. 25, comma 2, del D.Lgs. 19.11.2007 n. 251 così come modificati dall'art. 7 della L. 6.8.2013 n. 97 possono altresì partecipare all’avviso:

  • i familiari dei cittadini UE non aventi la cittadinanza italiana o la cittadinanza di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per la definizione di familiare, si rinvia all'art. 2 della direttiva comunitaria n. 2004/38/CE;
  • i cittadini di Paesi Terzi titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria.

I cittadini stranieri devono essere in possesso dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza e avere una adeguata conoscenza della lingua italiana, che verrà accertata dalla commissione esaminatrice contestualmente alla valutazione della prova d’esame (D.P.C.M. 7.2.1994 n. 174);

  1. idoneità alla mansione specifica della posizione funzionale.

L'accertamento di tale requisito, con l'osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato a cura di Azienda Zero prima dell’immissione in servizio.

  1. ai sensi dell’art. 3, comma 6, della Legge 15.05.1997 n. 127 la partecipazione ai concorsi indetti da Pubbliche Amministrazioni non è soggetta a limiti d’età, fatto salvo il limite previsto per il collocamento a riposo.

Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall'elettorato attivo, nonché coloro che siano stati dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, nonché coloro che siano stati licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo.

REQUISITI SPECIFICI PER L’AMMISSIONE

  1. Laurea specialistica o magistrale della classe relativa alla specifica area ovvero:
  • Scienze delle professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche
  • Scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione
  • Scienze delle professioni sanitarie tecniche
  • Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione
  1. Iscrizione al relativo Albo Professionale. L’iscrizione al corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione all’avviso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio;
  1. Anzianità di servizio di cinque anni prestato in Enti del Servizio Sanitario Nazionale in qualità di Dirigente delle Professioni Sanitarie Infermieristiche, Tecniche, della Riabilitazione, della Prevenzione e della Professione Ostetrica ovvero in qualifiche corrispondenti di altre Pubbliche Amministrazioni;

Nella compilazione della domanda, tutti i periodi di servizio svolti dal candidato devono essere riportati in ordine cronologico. Le informazioni relative ai servizi svolti devono essere precise ed esaustive poiché su di esse verrà effettuata la verifica del possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione all’avviso, nonché la valutazione dei titoli.

  1. Curriculum attestante una specifica attività professionale ed adeguata esperienza nonché le attività di studio e direzionali-organizzative;
  1. Attestato di formazione manageriale, l'attestato di formazione manageriale deve essere conseguito dai dirigenti con incarico di direzione di struttura complessa entro un anno dall'inizio dell'incarico; il mancato superamento del primo corso, attivato dalla regione successivamente al conferimento dell'incarico, determina la decadenza dall'incarico stesso.

I candidati che hanno conseguito titoli di studio all’estero e/o che hanno prestato servizio all’estero dovranno allegare, a pena di esclusione, nella procedura on-line, idonea documentazione attestante il riconoscimento di tali titoli e/o servizi richiesti ai fini dell’ammissione, in conformità della vigente normativa nazionale e comunitaria.

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione all’avviso.

Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione alla procedura dell’avviso stesso.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE


La domanda di partecipazione all’avviso dovrà essere prodotta a pena di esclusione tramite la specifica procedura telematica descritta di seguito entro il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione per estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale, connettendosi al sito web aziendale ed accedendo alla piattaforma del link “https://azeroveneto.concorsismart.it” presente nella sezione “Concorsi e avvisi”.

È esclusa ogni altra forma di presentazione e trasmissione. Pertanto, eventuali domande pervenute con altre modalità non verranno prese in considerazione.

La procedura per la presentazione delle domande sarà attiva a partire dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Repubblica, per estratto, del presente bando, e verrà automaticamente disattivata alle ore 24:00 del giorno di scadenza. Il termine è perentorio. Dopo tale termine non sarà più possibile provvedere alla compilazione online della domanda di partecipazione, né sarà ammessa la produzione di altri titoli o documenti a corredo della stessa; inoltre, non sarà più possibile effettuare aggiunte o rettifiche.

La compilazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 (salvo momentanee interruzioni per manutenzione del sito) da computer collegato alla rete internet e dotato di un browser di navigazione aggiornato tra quelli di maggiore diffusione (si consiglia l'utilizzo del browser Chrome aggiornato alle versioni più recenti). E' possibile accedere alla piattaforma anche da dispositivi mobili (smartphone, tablet).

Si consiglia di effettuare la registrazione e la compilazione con congruo anticipo per evitare un sovraccarico del sistema per il quale Azienda Zero non si assume alcuna responsabilità.

Per la presentazione delle domande i candidati dovranno attenersi alle istruzioni operative contenute nell’apposita sezione “Istruzioni compilazione delle domande” nell’area riservata all’avviso di interesse.

Per apportare eventuali modifiche alla domanda, dopo averla inviata, il candidato deve richiedere la riapertura della stessa, fino ad un’ora prima della scadenza del bando, inviando una mail agli indirizzi “concorsismart@dromedian.com” o “info@concorsismart.it”.

Si invitano i candidati a compilare la domanda con precisione e accortezza, prestando particolare attenzione ad effettuare la scelta corretta nel caso in cui la piattaforma offra una serie di opzioni tra cui scegliere e si sottolinea che il contenuto della domanda deve essere dichiarato conforme al vero, sotto la propria responsabilità e nella consapevolezza delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 per l’ipotesi di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci.

Deve essere rilasciata l'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/4/2016 (G.D.P.R.) in materia di protezione dei dati personali e del D.Lgs. n. 196 del 30/6/2003 per la parte non abrogata.

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE DIGITALMENTE ALLA DOMANDA


La procedura telematica di presentazione della domanda richiede di effettuare la scansione e l’upload (termine con cui si indica l`azione di trasferimento di un file dal proprio PC su un web serveresclusivamente dei seguenti documenti:

  1. i documenti comprovanti i requisiti generali di cui al paragrafo “Requisiti generali per l’ammissione” che consentono ai cittadini non italiani e non comunitari di partecipare al presente avviso;
  2. la documentazione che attesti il riconoscimento dei titoli di studio conseguiti all’estero richiesti nella sezione “Requisiti specifici”;
  3. la documentazione relativa alla tipologia delle istituzioni in cui sono allocate le strutture presso le quali il candidato ha svolto la sua attività e alla tipologia delle prestazioni erogate dalle strutture medesime. In caso di assenza di tale documentazione, la tipologia delle istituzioni non potrà essere valutata;
  4. la documentazione relativa alla tipologia delle attività effettuate dal candidato. Le attività devono essere riferite al decennio precedente alla data di pubblicazione dell’avviso per estratto nella Gazzetta Ufficiale e devono essere certificate dal Direttore Sanitario sulla base delle attestazioni del Direttore del competente Dipartimento o Unità Operativa di appartenenza. In caso di assenza di tale documentazione, la tipologia delle attività effettuate dal candidato stesso non potrà essere valutata;
  5. la documentazione che attesti il riconoscimento dei servizi svolti all’estero;
  6. un numero massimo di 10 pubblicazioni edite a stampa attinenti al profilo professionale a selezione e ritenute dal candidato maggiormente rilevanti.

Si precisa, inoltre, che le esperienze professionali e di studio del candidato vengono desunte da quanto dichiarato dallo stesso nelle apposite voci della domanda telematica; pertanto il candidato dovrà allegare solo quanto richiesto nei suddetti punti.

L’upload dovrà essere effettuato nella sezione “Allegati” cliccando l’icona “Allega”, considerata la dimensione massima prevista nel format e i formati supportati.

I file pdf possono essere eventualmente compressi, utilizzando le modalità più in uso (win.zip o win.rar).

I candidati, entro la data di scadenza del presente avviso, devono inviare il curriculum vitae al seguente indirizzo e-mail concorsi@azero.veneto.it ai soli fini della pubblicazione sul sito internet aziendale. Le ulteriori informazioni contenute nel curriculum e non inserite nella domanda on line non saranno oggetto di valutazione.

ASSISTENZA APPLICATIVO


Si segnala che è consultabile e scaricabile online, sulla pagina iniziale della piattaforma, il “Manuale d’uso” che riporta ulteriori specifiche, oltre a quelle presenti in fase di compilazione.

Per informazioni o assistenza tecnica relative alla compilazione della domanda è possibile utilizzare la chat cliccando sul tasto “Contattaci” oppure inviare una mail agli indirizzi concorsismart@dromedian.com o info@concorsismart.it; gli operatori saranno disponibili dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00; le richieste pervenute fuori dall’orario lavorativo saranno evase il prima possibile.

L’U.O.C. Gestione Risorse Umane – Ufficio Concorsi potrà essere contattato telefonicamente, il lunedì ed il giovedì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 ai numeri 049 877.8443, 8444, 8442, 8312, 8186, 8115, 8311, 8105, 8310, 8146 (sarà data risposta esclusivamente alle richieste di informazioni inerenti la procedura concorsuale e non relative alla compilazione della domanda).

CAUSE DI ESCLUSIONE


Costituiscono cause di esclusione dalla presente procedura concorsuale:

  • l’utilizzo di modalità di iscrizione all’avviso diverse da quella sopra indicata;
  • la mancanza dei requisiti prescritti.

L’esclusione dall’avviso è disposta con provvedimento motivato del Direttore Generale di Azienda Zero, da notificarsi entro trenta giorni dalla sua esecutività a mezzo PEC o raccomandata A.R.

COMMISSIONE E VALUTAZIONE CANDIDATI


La Commissione sarà nominata dal Direttore Generale e sarà composta dal Direttore Sanitario e da tre direttori di struttura complessa della qualifica di dirigente delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e della professione ostetrica individuati tramite sorteggio da un elenco costituito dai Direttori di Struttura Complessa della Regione Veneto e delle Regioni limitrofe.

Qualora fossero sorteggiati tre Direttori di struttura complessa della Regione Veneto non si procederà alla nomina del terzo sorteggiato e si proseguirà nel sorteggio fino all’individuazione di almeno un componente titolare di incarico presso altra Regione. La medesima composizione dovrà essere garantita in caso di indisponibilità del componente effettivo e di chiamata del componente supplente.

La Commissione esaminatrice provvederà all’analisi comparativa dei curricula dei candidati ed a un colloquio con gli stessi e formulerà, quindi, una terna di candidati idonei sulla base dei migliori punteggi attribuiti.

La Commissione dispone complessivamente di 80 punti, 50 dei quali relativi al curriculum e 30 al colloquio.

La valutazione del curriculum professionale avviene con riferimento:

- alla tipologia delle istituzioni in cui sono allocate le strutture presso le quali il candidato ha svolto la sua attività e alla tipologia delle prestazioni erogate dalle strutture medesime (massimo punti 5). In caso di assenza di documentazione, la tipologia delle istituzioni non potrà essere valutata;

- alla posizione funzionale del candidato nelle strutture ed alle sue competenze con indicazione di specifici ambiti di autonomia professionale con funzioni di direzione (massimo punti 15);

- alla tipologia delle attività effettuate dal candidato. Le attività devono essere riferite al decennio precedente alla data di pubblicazione dell’avviso per estratto nella Gazzetta Ufficiale e devono essere certificate dal Direttore Sanitario sulla base delle attestazioni del Direttore del competente Dipartimento o Unità Operativa di appartenenza (massimo punti 20). In caso di assenza di documentazione, la tipologia delle attività del candidato non potrà essere valutata;

- alla attività didattica presso corsi di studio per il conseguimento di diploma di laurea o di specializzazione con indicazione delle ore annue di insegnamento (massimo punti 3);

- ai soggiorni di studio o di addestramento professionale per attività attinenti alla disciplina in rilevanti strutture italiane o estere di durata non inferiore ad un anno con esclusione dei tirocini obbligatori nonché alla partecipazione a corsi, congressi, convegni e seminari, anche effettuati all’estero, (massimo punti 2);

- alla produzione scientifica strettamente pertinente alla disciplina, pubblicata su riviste italiane o straniere, caratterizzate da criteri di filtro nell’accettazione dei lavori, nonché il suo impatto sulla comunità scientifica (massimo punti 5).

Il colloquio è diretto alla valutazione delle capacità professionali del candidato nelle specifiche discipline con riferimento anche alle esperienze professionali documentate, nonché all’accertamento delle capacità gestionali, organizzative e di direzione del medesimo con riferimento all’incarico da svolgere.

Il superamento della prova del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.

La data e la sede del colloquio saranno pubblicate sul sito internet aziendale, nella sezione Concorsi e avvisi, non meno di quindici giorni prima del giorno fissato per la convocazione.

Nessuna comunicazione verrà inviata al domicilio dei candidati.

I candidati che non si presenteranno a sostenere il colloquio nel giorno, nell'ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati rinunciatari all'avviso, qualunque sia la causa dell'assenza anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.

Il candidato dovrà comunicare le eventuali variazioni di domicilio, recapito o indirizzo PEC che si verifichino durante la procedura selettiva al seguente indirizzo PEC “protocollo.azero@pecveneto.it, oppure inviando una mail a “concorsi@azero.veneto.it, precisando il riferimento dell’avviso al quale si è partecipato.

TRASPARENZA


Il profilo professionale del dirigente da incaricare, i curricula dei candidati, la relazione sintetica della Commissione sono pubblicati prima della nomina sul sito internet dell’Azienda nella sezione Concorsi e avvisi.

Sono altresì pubblicate sul medesimo sito la nomina della Commissione Esaminatrice e le motivazioni della scelta da parte del Direttore Generale qualora intendesse nominare uno dei due candidati che non hanno conseguito il migliore punteggio nell’ambito della terna predisposta dalla commissione.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI


Ai sensi del D. L.vo 30.06.2003 n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso Azienda Zero – UOC Gestione Risorse Umane – Passaggio Luigi Gaudenzio - Padova, per le finalità di gestione dell’avviso e saranno trattati presso una banca dati automatizzata, anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.

CONFERIMENTO DELL'INCARICO


Il candidato da incaricare sarà individuato dal Direttore Generale nell’ambito della terna proposta dalla Commissione; l’individuazione potrà riguardare, sulla base di analitica motivazione della decisione, anche uno dei due candidati che non hanno conseguito il migliore punteggio.

Il candidato al quale verrà conferito l'incarico sarà invitato a produrre, nel termine di giorni 30 dalla data di comunicazione e sotto pena di decadenza, i documenti comprovanti il possesso dei requisiti generali e specifici richiesti per il conferimento dell'incarico.

L’incarico di direttore di struttura complessa è soggetto a conferma al termine di un periodo di prova di sei mesi, prorogabile di altri sei, a decorrere dalla data di nomina a detto incarico.

L'incarico avrà durata pari a cinque anni. Esso potrà essere rinnovato secondo la normativa vigente.

L'assegnatario dell'incarico assicurerà la propria presenza in servizio per garantire il normale funzionamento della struttura cui è preposto ed organizzerà il proprio tempo di lavoro, articolandolo in modo flessibile per correlarlo a quello dei propri collaboratori, per l'espletamento dell'incarico affidato.

All'assegnatario dell'incarico sarà corrisposto il trattamento economico stabilito dal contratto dell’Area Sanità del 19.12.2019.

L'assegnatario dell'incarico sarà sottoposto alle verifiche previste dalla normativa vigente.

L'incarico potrà essere revocato in applicazione della normativa vigente.

DISPOSIZIONI FINALI


La presente procedura di avviso pubblico si concluderà (con atto formale adottato) entro il termine massimo di dodici mesi, decorrenti dalla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande.

Con la partecipazione all’avviso è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni in esso contenute, nonché di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle Aziende Sanitarie.

Ferme restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, qualora dal controllo sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese dai concorrenti emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera (art. 75).

L'Azienda si riserva comunque, in regime di autotutela, la facoltà di prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, nonché di riaprire i termini di scadenza qualora ne rilevasse la necessità o l'opportunità per ragioni di pubblico interesse o per disposizioni di legge.

L’Azienda si riserva di ripetere, su iniziativa del Direttore Generale ed informato il Collegio di Direzione, per una sola volta la procedura selettiva nel caso in cui i candidati selezionati siano meno di tre.

In caso di dimissioni o recesso da parte del dirigente incaricato nei due anni successivi alla data di conferimento dell’incarico, l’Azienda procederà alla sostituzione, conferendo l’incarico ad uno dei due professionisti facenti parte della terna iniziale.

L'accesso agli atti è consentito ai sensi della Legge 241/1990 e secondo le modalità del vigente regolamento aziendale in materia di diritto di accesso.

Il Direttore Generale Dott. Roberto Toniolo

Informazioni

InfermieriAttivi.it, il sito web dedicato agli infermieri e gestito da infermieri. Qui, troverai articoli di divulgazione, notizie e approfondimenti ma anche documenti infermieristici, immagini e link per conoscere meglio la complessità della nostra professione.

I servizi che realizziamo sono:

DOSSIER

Se ti piace InfermieriAttivi.it puoi registrarti e ricevere gratuitamente la newsletter e usare il forum per aprire conversazioni o inserire annunci.

Disclaimer: Tutti gli autori riportano analisi ed opinioni personali, non scrivono a nome della professione.

Ricorda, tutte le informazioni medico scientifiche sono da intendersi con il solo fine informativo e non sostituiscono il parere o l'obbligo di esecuzione e prescrizione da parte di un professionista sanitario.

Per conoscerci meglio: