Indice articoli

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI AMMISSIONE

Ai sensi del «Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa» di cui al d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445, così come modificato dall’art. 15, comma 1, della l. 12 novembre 2011 n. 183, dal 1 gennaio 2012 le Pubbliche Amministrazioni non possono più ricevere certificati rilasciati da altre Pubbliche Amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti.

Tali certificazioni devono essere sempre sostituite dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o di atto di notorietà. Il candidato, tenuto conto di quanto sopra precisato, dovrà in allegato alla domanda documentare o autocertificare ai sensi di legge:

• possesso dei requisiti specifici di ammissione;

• titoli (carriera, accademici e di studio) che ritiene rilevanti agli effetti della valutazione di merito;

• eventuali pubblicazioni edite a stampa;

• curriculum in formato europeo;

• elenco analitico e leggibile, in carta semplice, dei documenti presentati;

• ricevuta tassa di concorso;

• certificato di invalidità con percentuale uguale o superiore all’80%.

I candidati che ritengono di poter beneficare dell’applicazione di Leggi speciali, devono indicare la Legge di riferimento, le prove, i supporti tecnici ed eventuali tempi aggiuntivi necessari per lo svolgimento delle prove inerenti il profilo messo a concorso.Il numero dei posti complessivi non potrà comunque superare il 30% dei posti messi a concorso.

In caso di accertamento di indicazioni non rispondenti a veridicità, ai sensi dell’art. 75 del d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere.

Le dichiarazioni sostitutive e le autocertificazioni verranno accettate solo se redatte con specifica indicazione dei riferimenti di legge e dell’assunzione di responsabilità delle dichiarazioni rese.

Nell’elenco degli attestati relativi a corsi, convegni, congressi ecc. dovrà essere specificato titolo, data, durata e luogo di svolgimento.

Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. Ai sensi della legge 23 agosto 1988, n. 370, la domanda di ammissione al concorso pubblico ed i relativi documenti non sono soggetti ad imposta di bollo.

Non è ammessa la produzione di documenti, pubblicazioni e titoli vari dopo la scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione. Si precisa che, in relazione alla documentazione da allegare alla domanda di partecipazione al presente concorso, non sarà possibile fare riferimento a documentazione già presentata a questa Azienda in occasione di precedenti Avvisi o Concorsi.

Accedi per commentare