master online infermieri

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
La discussione degli articoli deve essere fatto con professionalità. L'approfondimento può essere una risorsa per completare quanto iniziato negli articoli stessi.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Lo iodo-povidone favorisce la guarigione delle ferite, articolo su Nature

Lo iodo-povidone favorisce la guarigione delle ferite, articolo su Nature 6 Mesi 1 Settimana fa #1528

  • Franco Ognibene
  • Avatar di Franco Ognibene Autore della discussione
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 88
  • Karma: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 7
Lo iodopovidone (PVP-I) o polivinilpirrolidone...

betadine ferita wikiLa rivista scientifica Nature ha pubblicato un articolo riguardante l'effetto dello iodopovidone (PVP-I) nell'attivazione dei fattori di crescita che favorirscono la guarigione delle ferite. Nature.com è fra le più prestigiose riviste scientifiche al mondo con un impact factor superiore a 44.000.

La notizia apre nuove possibilità di applicazioni nella detersione delle lesioni e ferite come anche spazio per studi clinici che hanno una base su principi scientifici e non solo statistici.

Leggi tutto...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Ognibene Franco.

Lo iodo-povidone favorisce la guarigione delle ferite, articolo su Nature 2 Mesi 1 Settimana fa #1529

  • Ognibene Franco
  • Avatar di Ognibene Franco
  • Offline
  • Moderatore
  • Moderatore
  • Messaggi: 195
  • Karma: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 25
Cerco di riassumere e rispondere ai commenti del post su facebook www.facebook.com/infermieriattivi.it/posts/2323435187668555
Infermieri-Attivi
idee in movimento per la professione, online dal 2005

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Lo iodo-povidone favorisce la guarigione delle ferite, articolo su Nature 2 Mesi 1 Settimana fa #1530

  • Ognibene Franco
  • Avatar di Ognibene Franco
  • Offline
  • Moderatore
  • Moderatore
  • Messaggi: 195
  • Karma: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 25
Le questioni sono:
Allergia: iodopovidone, clorexidina, cloro derivati, tutte le sostanze chimiche possono incontrare una persone che ha un sistema immunitario che dà una risposta allergica, la persona consapevole di avere un allergia deve obbligatoriamente segnalarla.
Citotossicità: i disinfettanti sono tutte sostanze che devono danneggiare le proteine per avere un'azione antibatterica, quindi sono citotossiche tutte, clorexidina, iodopovidone ecc.. nessun disinfettante viene usato per "bellezza".
Iodopovidone e debridement: una collega scrive di uno zaffo impregnato e poi lasciato nella cavità di una lesione da pressione, una specie di "garza iodoformica" fai da te, metodo empirico usato per ridurre la carica batterica, perchè nessuno vuole prendere in mano un bisturi per un'escarectomia o una garza per fare debridement meccanico, la fisiologica è sufficiente per idratare le proteine e favorirne la rimozione. ricordiamoci che lo iodopovidone a contatto con l'ipoderma (tessuto che ha proprietà assorbenti) può favorire l'allargamento della necrosi... in quanto citotossico. (L'indicazione del prodotto è "uso esterno").
Validità dello studio: è il massimo per quanto riguarda l'identificazione di principi fisiologici, siamo alla base della piramide delle evidenze, ma come ogni cosa nuova non può avere subito studi randomizzati, perchè arriveranno se ci saranno nuove formulazioni e prodotti da studiare.
Lesione granuleggiante: se non ci sono segni di infezione, nessun disinfettante va applicato perchè citotossici, è sufficiente usare la fisiologica, rimuovere la fibrina e coprire con alginati o quello che suggeriscono i protocolli aziendali.

Lo studio è andato pubblicato su Nature, perchè per la prima volta in una sostanza che in condizioni di utilizzo è citotossica, vengono identificati degli effetti sulla crescita cellulare, aspetti di fisiologia che saranno ripresi alla base dei futuri studi.

Da precisare che lo iodopovidone dello studio non è quello che usiamo tutti i giorni, ad oggi ci sono prodotti con iodopovidone a concentrazioni diverse ed utilizzati ad esempio nella chirurgia dell'occhio, oppure garze grasse impregnate di iodopovidone o in altre formulazioni come il cadexomero.
Infermieri-Attivi
idee in movimento per la professione, online dal 2005

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.180 secondi